PALLAVOLO VALSUSA, BUONA LA PRIMA PER GLI “AVENGERS” IN CASA DEL “FEROS”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA SUPPO

TORINO – È ufficialmente iniziata la stagione dei ragazzi dell’Eccellenza A della Pallavolo Valsusa. Una scommessa su cui la società ha puntato per fare da “ponte” tra le valide giovanili e la Serie C, un gruppo di ragazzi che dopo aver avuto varie esperienze in valle tra Giaveno e Rosta, alla fine approdano alla Pallavolo Valsusa, unica società che investe ancora sul settore maschile.

L’inizio non è dei più facili ma la giostra parte e coach Pruzzo dà la disponibilità di allenare per il secondo anno questo gruppo. Giocatori di esperienza uniti a giovani, un buon mix per un progetto che ha tutte le carte in regola per togliersi delle belle soddisfazioni. La prima di campionato in casa del temutissimo Feros, squadra che lo scorso anno ha chiuso il campionato in seconda posizione e contro cui gli “Avengers” avevano rimediato neanche 5 mesi fa un sonoro 3-0.

Tanti i cambiamenti, a cominciare dal palleggiatore che fino allo scorso anno era un attaccante di palla alta unito a qualche elemento in meno, che per motivi lavorativi ha abbandonato il gruppo, hanno subito fatto capire quanto fosse alta la necessità di mettersi a disposizione della squadra e di fare in modo che ognuno tirasse fuori le proprie potenzialità.

Pronti, via: mercoledì 8 novembre si va in scena. Pruzzo parte con Suppo A. in cabina di regia opposto a Circosta, sulle diagonali Suppo S. e Ala, al centro Fiorin e Michelini e comandante della seconda linea Desogus. L’impatto nel match è buono si gioca punto a punto poi i valsusini sembrano avere la meglio ma due errori di ingenuità regalano il set al Feros e neanche l’entrata di Micellone può far nulla per impedirlo. Nel secondo parziale gli “Avengers” conducono dall’inizio e la cavalcata è inesorabile e senza battute d’arresto. 1-1 si va al terzo, anche qui i ragazzi di Luca Peretti non concedono chance e vanno avanti 2-1 sui padroni di casa. Nel quarto parziale si parte forte 10-2 ma poi qualcosa si inceppa, Feros rientra e si gioca punto-punto sul filo del rasoio. I muri di Micellone fanno tremare la Senigallia, i primi tempi di Michelini vanno a terra sonori e la ricezione di Ala e Suppo fa ben sperare per la vittoria del set. Ma una volta ai vantaggi, è un temerario Feros a mandare il verdetto al quinto set. Il tie-break è una lotteria con giocatori stanchi e meno lucidi ma il capitano del Valsusa riporta la concentrazione nel gruppo e si inizia il set con un unico obiettivo. Al cambio campo la squadra degli Avengers è in vantaggio per 8-5 poi ancora 11-7 sembra quasi fatta ma il Feros con un buon turno in battuta si rifà sotto. È 14-14, sale la tensione, 15-14 Valsusa e di nuovo 15-15, sul 18-17 Feros sembrava perduto ma un primo tempo devastante di Michelini riporta tutto in parità. Il palleggiatore della Pallavolo Valsusa arriva in prima linea e con Micellone trovano tempi di gioco su cui gli avversari non arrivano composti a muro. È 21-20 Valsusa e proprio Micellone mette la parola fine sul match regalando i primi due punti a squadra e coach Pruzzo.

Il dirigente Andrea Callegher commenta così a fine gara: “Abbiamo giocato una buona partita e soprattutto non abbiamo mai mollato con grinta e determinazione. Buona la prima ma come dice Pruzzo testa bassa e pedalare, perché la strada è in salita e le gare sono ancora molte. Vi diamo l’appuntamento alla prima partita casalinga del 17 novembre al PalaBruzolo pronti a tifare per i nostri Avengers”.

AVENGERS PALLAVOLO VALSUSA vs FEROS: 3-2 (23-25; 25-21; 25-15; 28-30; 22-20)
Avengers Pallavolo Valsusa: Suppo S. (K), Michelini, Fiorin, Micellone, Desogus (L), Cazzamani, Circosta, Pajrone, Ala, Suppo A. , Marrocchino. ALL: LUCA PERETTI (PRUZZO) DIRIG: ANDREA CALLEGHER.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.