PALLAVOLO VALSUSA / LE RAGAZZE DI ALMESE BATTONO 3 A 1 IL BORGOMANERO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Almese Volley Serie D: Riprende la marcia, battuto il Borgomanero.
Almese Volley – Mrg Pallavolo Borgomanero: 3-1 (25/10; 25/16; 23/25; 25/18)
Almese Volley: Pettinicchio (K);Bugnone; Ughetto E.; Bar J.; Ughetto V.; Bar S.; Biagi; Pettazzi; Ughetto V.; Kasa; Ambrosino; Morando; Bertolotto (L1); Difigola (L2). All: Giovale; Dir: Di Matteo
Almese – 18^ giornata.

Quinta giornata di ritorno, in via Granaglie l’Isil affronta il Borgomanero; partita importante per riprendere la via delle vittorie che solo al tie break si era interrotta sabato. Sulla strada di Pettinicchio e compagne arriva una squadra reduce da quattro vittorie consecutive che vuole rendere la vita difficile alle verde/blu.

Coach Giovale deve fare a meno di Asti per influenza e Di Matteo per un infortunio che la terrà ancora per qualche tempo lontana dal campo. Il sestetto di partenza vede Jessica Bar in regia con Pettazzi opposto, Bugnone e Ambrosino al centro, Ughetto e Biagi in posto quattro, Bertolotto libero. Si parte e le almesine sembrano subito concentrate, buone le giocate, sul 10/6 arriva la tegola per Almese con l’infortunio di Bugnone; ma Pettinicchio e compagne non si lasciano distrarre e procedono spedite, tutta la coralità funziona al meglio, in campo anche la giovane classe 2000 Morando che ben figura, 25/10 senza repliche.

Nella seconda frazione Almese si distrae e parte con troppi errori, coach Giovale chiama subito time out per evitare cali di tensione che con squadre come Borgomanero possono essere fatali, dal 4-10 si passa velocemente al sorpasso, Bertolotto sempre precisa guida le sue in seconda linea, Bar in regia gestisce al meglio le bocche di fuoco, Ughetto, Biagi, Ambrosino e Pettazzi si fanno trovare pronte, Kasa per Ughetto e il parziale dice 25/16.

La terza frazione parte bene, con Almese che prova a dare lo strappo decisivo, ancora Pettazzi e Ambrosino si fanno sentire in attacco, ma al massimo vantaggio le almesine forse convinte di aver portato a casa la posta intera si rilassano e piazzano una serie di errori che rimettono in gara le avversarie, si arriva così punto a punto nella fase finale del set e ancora grazie a errori le ospiti la spuntano 23/25, per il 2-1.

Si riprende il gioco registrando l’attenzione e eliminati i cali, si riparte nel quarto set con la giusta determinazione che permette di gestire il parziale al meglio, gustiamo anche una serie di difese da applausi e il 25/19 regala il 3-1 finale che porta l’Isil a 47 punti in classifica; bottino quanto mai notevole che coincide nuovamente con un allungo sulle terze, vantaggio di +17 da gestire per l’obiettivo play off.

Facciamo intanto un grosso in bocca al lupo a Anna Bugnone e Ginevra Di Matteo per una pronta guarigione.

Sabato 12 marzo le almesine saranno impegnate a Rivoli contro lo Stella Rivoli alle 20,30. Scoglio non semplice da superare che necessiterà di un gran sostegno del tifo!

Coach Giovale commenta la gara: “Stasera sorridiamo a metà, perché perdere giocatrici non può far piacere, per Di Matteo stiamo valutando in queste settimane ma è un problema che prosegue da qualche settimana; mentre per Bugnone dovremo capire in questi giorni ma non sarà uno stop breve, speriamo di recuperarle al più presto; come sempre ci aiuteranno le ragazze del settore giovanile che si fanno trovare sempre pronte. Per quanto riguarda il match, quando abbiamo giocato concentrate ho visto delle belle giocate, con attaccanti ispirati e una seconda linea soprattutto in difesa molto attenta. Purtroppo abbiamo avuto un calo di concentrazione che non possiamo permetterci perché non sappiamo gestire il ritmo basso, e iniziamo a regalare troppo. Prendo sicuramente le cose positive che sono di lunga maggiori ma rifletto anche sul piccolo passaggio a vuoto per provare a lavorarci in settimana. Non dobbiamo distrarci perché il primo obiettivo, cioè i play off non sono ancora matematici anche se siamo a un ottimo punto; sabato andiamo a Rivoli e sarà una gara durissima, troppo sentita che spesso poi diventa anche bruttina da vedere; dovremo lavorare da squadra e aspettarci un avversario che è molto pericoloso, non sarà semplice, mi aspetto una partita veramente dura. È l’ennesimo passaggio di questa stagione, niente di più e niente di meno, dovremo giocare bene perché altrimenti saranno guai. Normale che sia così, stiamo tutti lottando per obiettivi importanti e quindi andare a giocare fuori casa non è mai cosa semplice”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.