PASSION SKI TEAM SESTRIERE NON SI FERMA: MAESTRI E BIMBI PROTETTI, PROVA GRATUITA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SESTRIERE – Passion Ski Team Sestriere non si ferma, ma si concentra sulle misure di prevenzione e sicurezza da attuare alla riapertura adattando fortemente l’offerta commerciale rendendola competitiva e strutturata sulle esigenze delle famiglie.

Passion nasce nell’estate 2012 con l’idea di ampliare l’offerta sportiva esistente su Sestriere, proponendo attività sportive dilettantistiche fini ad appassionare e divertire tutti quei piccoli atleti stufi di una vita prettamente agonistica sugli sci; le attività di Passion si concentrano sul perfezionamento del gesto tecnico in pista, sul freeride e sul freestyle per rendere completo sotto tutti i punti di vista qualsiasi bambino.

Una struttura organizzativa e formativa di alto livello, capace di mettersi sempre in gioco con il fine di proporre attività sportive divertenti e mirate ad appassionare i bimbi alla montagna, alla neve e alla pratica dello sci in tutte le sue adorabili forme.

Passion nasce sul territorio di Sestriere sviluppando uno stile proprio, innovativo, composto da professionalità e dedizione, ma affine alla magica location operativa.

Uno stile tutto da trasmettere, fatto di cura e impegno, capace di far innamorare piccoli e grandi della favolosa Vialattea.

In armonia con i cambiamenti sociali e culturali, Passion offre un programma di attività innovative e super divertente, sicuramente fondamentale, ma non solo fine a se stesso.

Dai tre anni di età, i bimbi vengono chiamati a mettersi in gioco, vengono gestiti e curati non come se fosse un ambito di intrattenimento baby parking, ma sono invitati fin da subito ad imparare ed esprimere tutto il loro potenziale attraverso un definito percorso didattico e formativo che pone al centro dell’attenzione la loro capacità di adattamento e le loro attitudini psicomotorie, correlate ovviamente dal gioco, elemento prioritario nelle età più piccole.

Valentina impegna le sue giornate a leggere protocolli e a decretare, con l’aiuto di istituzioni e virologi dalla fama internazionale, le linee da adottare alla tanto attesa partenza della stagione invernale 2020/2021.

“Non è semplice capire quale sia la linea più giusta da adottare, ma è bene fidarsi dei nostri referenti mettendo in pratica ogni singolo consiglio che è per noi “oro colato”; la coordinazione di maestri e famiglie è sicuramente un tema complesso che va adattato ai giorni in cui il sistema ci chiama a vivere, giusto o sbagliato che sia. Lo sci e lo sport per noi non sono solo il “capriccio di voler sciare”, ma l’esigenza di unire e soddisfare un piacere sportivo, salutare e indubbiamente benefico, con la necessità di portare avanti un sistema economico per noi vitale, fondamentale per tante realtà sportive come noi e di tutto l’indotto che sanno generare. Per queste ragioni, ci troviamo a trascorrere ore per cercare la miglior linea strategica aziendale e per mettere in prevenzione e sicurezza tutto il nostro staff e tutti coloro i quali scelgono Passion investendo in noi importante fiducia e collaborazione. Effettueremo settimanalmente delle sessioni di screening preventivo sottoponendo l’intero staff a tamponi rapidi 2019-nCoV Ag, sanificheremo i locali di segreteria e provvederemo ad intensificare tutti gli strumenti digitali affinché le famiglie si sentano seguite e serene con il nostro costante appoggio; anche sui bimbi effettueremo giornalmente controlli per mettere tutti in sicurezza e valutiamo quotidianamente quale sia, in base all’andamento della situazione generale, la soluzione migliore per gestire gli orari e gli allenamenti”.

Alla luce delle nuove regole del DPCM del 25 Ottobre e nello specifico dell’art.1, comma 9, lettere e) e h), si possono definire atleti di interesse nazionali tutti i Vostri associati?

“Ci siamo confrontati a lungo anche con la Federazione e con il nostro Presidente Roda e non abbiamo avuto indecisioni pensando da subito che i nostri piccoli atleti che prendono parte ad un programma di allenamento seppur non agonistico, fanno parte e rappresentano il vivaio che la federazione stessa intende includere nella categoria citata. I ragazzi rappresentano lo sport di domani e soprattutto in un momento come questo, in cui sono chiamati a compiere immensi sacrifici sociali, non possiamo privarli dell’ambiente magico e puro che viviamo durante i nostri allenamenti. I bimbi sciano, trascorrono del tempo all’aria aperta e nel rispetto di tutti i protocolli sanitari che sarà possibile applicare cercando di proteggerli costantemente e responsabilmente, ma godono contemporaneamente di ambienti sani imparando uno sport indubbiamente meno rischioso di tanti altri. Temporaneamente, con il nuovo DCPM del 3.11.20, la Federazione ha individuato delle categorie e delle classi di età da intendersi sotto la definizione di “atleti di interesse nazionale” e nello sci alpino ne fanno parte gli U18 aspiranti, U21 juniores e seniores oltre che Master D femminile e Master A maschile ma speriamo che per il 5 Dicembre, data di start della stagione, si torni ad una situazione di normalità permettendo a tutti di poter sciare liberamente godendosi spazi aperti e territori incontaminati”.

La proposta commerciale è rimasta invariata dalla scorsa stagione conclusa anticipatamente?

“Fin dal mese di marzo abbiamo studiato strategie commerciali per poter mettere i genitori in una condizione di comfort economico in vista di questa stagione invernale ormai alle porte. Abbiamo inserito subito uno sconto denominato “Covid19” che andasse a recuperare le giornate perse della scorsa stagione 2019/2020, successivamente abbiamo provveduto a proporre una pre-iscrizione gratuita sulla nuova stagione con scontistiche variabili dal -10% al -5% dalle quote di listino e contemporaneamente è stato proposto un piano associativo vario e che permettesse a tutti di scegliere la formula più vantaggiosa. Con l’uscita dei Multi Day Pass Vialattea sono inoltre nati, contestualmente, i Passion Multi Day: formule di associazione a consumo che rispecchiano il numero di giornate proposte da Vialattea sugli Ski Pass. In questo modo è possibile ottimizzare i costi sentendosi liberi di trascorrere delle giornate magiche in ambienti incontaminati. Ci sono inoltre due grandi novità già svelate a tutti i nostri associati: la possibilità di dilazionare la quota associativa in piccole rate e lo Snowcare, una polizza assicurativa che ti permette di assicurare la quota associativa e quindi di pagare effettivamente solo le giornate veramente usufruite dai bimbi. In questo modo, vista la complessità del momento, mettiamo le famiglie nella condizione di scegliere Passion con sicurezza e serenità, sapendo di non sostenere costi sproporzionati o servizi di cui non si può usufruire causa malattia, infortunio o altre cause. Stiamo inoltre studiando opportune condizioni di reintegrazione di giornate e quote non usufruite in caso di lockdown in qualsiasi momento della stagione invernale”.

Siamo dunque prontissimi a iniziare questa nuova stagione che ci aspetta anche se parlarne in lockdown non è proprio la migliore delle condizioni…

“Credo che questa fase fosse inevitabile anche se fino all’ultimo ho sperato non fosse così: voglio credere che siano solo 15 giorni di transizione verso un periodo più sereno e mi auguro che l’abbassamento dei contagi possa essere il più rapido possibile. L’inizio della stagione è ormai alle porte e spero vivamente che anche tutto il mondo politico si metta in moto per poterci preservare, in sicurezza ovviamente, ma lasciandoci anche la possibilità di svolgere il nostro lavoro”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.