PETIZIONE DEGLI SCIATORI ALLA VIALATTEA: “CHIEDIAMO UNO SCONTO DI 250 EURO SUL PROSSIMO STAGIONALE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

Cara Vialattea, vista la stagione negativa per lo sci, fateci almeno uno sconto per il prossimo stagionale. E’ questa la petizione avviata da un gruppo di affezionati clienti della Sestrieres spa, tramite il sito change.org, per chiedere un bonus di 250 euro da spendere il prossimo inverno per chi – già quest’anno – ha fatto l’abbonamento al comprensorio. In un paio di giorni la petizione ha già ottenuto oltre 200 adesioni. Ecco il testo integrale della petizione, a cui si può aderire cliccando qui.

ECCO IL TESTO DELLA PETIZIONE DEGLI SCIATORI ALLA VIALATTEA

Purtroppo quest’anno l’inverno e la neve si fanno desiderare come da decenni non succedeva. Questo è un fatto, come è un fatto che la stagione è da dimenticare ma non è colpa di nessuno. I gestori della Sestrieres SpA hanno però fatto tanto per cercare di mitigare condizioni estreme di caldo e precipitazioni ridotte, rendendo parte del comprensorio sciabile anche durante il periodo natalizio. Ciò non toglie che l’impatto sia stato forte per i tanti singoli, coppie ma soprattutto famiglie, che fanno un sforzo economico per godersi lo stagionale.

In tanti stanno mettendo seriamente in dubbio il fatto di rinnovare lo stagionale il prossimo anno. Qualcuno di questi ha addossato (a torto o a ragione poco importa) delle colpe alla gestione, ma i più semplicemente si chiedono se non convenga “lasciar stare” e non spendere più questi soldi rischiando di spenderli per nulla come quest’anno. Per questo motivo si SUGGERISCE ai gestori della Vialattea di valutare quanto possa essere più conveniente per tutti:

IL RICONOSCIMENTO DI UN BONUS DI €250 DI SCONTO SUL PROSSIMO STAGIONALE 2016/2017 PER CHI HA FATTO LO STAGIONALE NELLA ATTUALE STAGIONE 2015/2016

Di seguito le motivazioni di questo suggerimento che molto probabilmente conviene sia agli stagionali che e alla Sestrieres SpA:

1.      Ipotizzando che dei circa 5000 stagionali 1 su 3 il prossimo anno non rinnovi, la perdita di ricavi per la Sestrieres sarebbe pari ad avere gli stessi 5000 tutti iscritti con uno sconto di 248 euro

2.      Uno sconto del genere convincerebbe infatti molti a sfruttare l’occasione e regalerebbe (sperando nella futura neve) la possibilità dilimitare un po’ i danni nel combinato dei due anni

3.      La Sestrieres incasserebbe in questo caso gli stessi soldi ma guadagnerebbe in simpatia o per dirla meglio in “customer engagement”

4.      Gli stagionali sentirebbero un po’ meno ingiusto il fatto di aver sciato a lungo a prezzo pieno quando il giornaliero era giustamente a 16 euro: se si calcola uno sciatore stagionale medio che scia le 40 volte anno tra Natale, Pasqua e il week e si fa il rateo del periodo in cui il giornaliero era 16 e quando è diventato prezzo pieno si vede che il delta è appunto di circa €250

5.      Verosimilmente rinnovare gli stagionali anche per il prossimo anno farà in modo che la ViaLattea non perda dei clienti definitivamente anche per gli anni successivi (chiamatela loyalty)

Non vogliamo fare i conti in tasca alla Sestrieres SpA non possiamo quindi dire se la stagiona attuale abbia portato forti riduzioni di costi maggiori delle riduzioni di ricavi, non è compito dello sciatore affezionato alla ViaLattea far quadrare i conti, ma senza scomodare Pareto in calcoli troppo sofisticati crediamo che nel breve e medio periodo sarebbe una politica più efficiente e ottimale per tutti con ricadute positive sul territorio.

Per questo chiediamo solamente alla Sestrieres di valutare attentamente quanto suggerito. 

—–

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Sarebbe anche interessante sapere se la Sestriere Spa ha ricevuto/riceverà dei soldi pubblici per far fronte alla pessima stagione (visto che l’idea l’avevano già ventilata a Natale).
    In caso affermativo sarebbe ancora più indispensabile riconoscere qualcosa a chi ha fatto lo stagionale….

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.