PIAN DEL FRAIS, IL SINDACO REPLICA ALLE MINORANZE: “POLEMICHE PRIVE DI CONTENUTI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ROBERTO GARBATI (Sindaco di Chiomonte)

CHIOMONTE – A seguito del Consiglio comunale del 19 dicembre giova riportare testualmente alla memoria un punto significativo del programma di “Una squadra per cambiare”  con Cristina Uran candidata Sindaca:

Riteniamo fondamentale il coinvolgimento di tutto il consiglio comunale nel processo decisionale, nel rispetto dei giusti ruoli di maggioranza ed opposizione; confronto da attuarsi senza inutili e preconcette posizioni o spirito di battaglia. Tale confronto potrà essere attuato per il tramite dell’istituzione di commissioni consiliari, di volta in volta nominate, per affrontare i problemi che maggiormente potranno interessare il nostro territorio“.

Ritenendo intelligente ed utile il richiamo al confronto “privo di inutili e preconcette posizioni o spirito di battaglia” nel mese di luglio del 2019 anche la maggioranza ha inserito nel proprio programma la frase suddetta e nel corso del Consiglio Comunale coerentemente proponeva all’opposizione l’istituzione di Commissioni Consiliari (lo strumento individuato da Cristina Uran) tra cui una in particolare sulle problematiche legate al Frais.

Tale proposta è stata immediatamente rigettata dalla Uran, nonostante, in particolare sul tema specifico, i programmi delle tre liste fossero sostanzialmente convergenti.

Il Sindaco, sempre sull’argomento del Frais, in sei mesi ha fatto otto comunicazioni affisse in bacheca e inserite sui social network ed ha inoltre partecipato a tutti gli incontri sul tema richiesti da singole persone, dalla popolazione residente o villeggiante, da associazioni proprio al fine di garantire a tutti informazione chiara e trasparente.

L’abbandono dell’aula nel Consiglio di ieri sera da parte di Cristina Uran e Lucrezia Bono è quindi un atto perfettamente in linea con l’evidente, nei fatti, mancanza di reale partecipazione ed interesse ad affrontare concretamente le problematiche del Comune.

Il Sindaco e la maggioranza continuano, senza alcun inutile e triste “spirito di battaglia”, ad essere disponibili al confronto, ad accogliere idee costruttive e serene nell’interesse della comunità. Come già ampiamente comunicato durante la campagna elettorale, date le molte cose da fare, non hanno peraltro alcun volontà di coinvolgersi in polemiche disinformate e prive di contenuti.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Cara maggioranza

    Avete dato alcuna risposta alle domande poste dalla minoranza a riguardo il vostro lavoro, progetti per il Frais.

    Vi siete solamente parati a dovere, dietro a risposte vaghe, lasciando i due impianti di proprietà pubblica nuovamente fermi, con lavori di manutenzione incompiuti.

    E nel frattempo qualcuno in comune assieme a qualche altro individuo, che ci guadagna sopra, continua a creare progetti, carte per lavori, opere senza nemmeno interpellare la popolazione residente, proprietaria di seconde case su come ammodernare il Frais e i suoi impianti.

    Come Comune, avreste dovuto esser piu attivo, rendere viva e partecipe la frazione Frais senza nascondervi dietro ad incontri a porte chiuse con privati, associazioni… .

    Una consigliera residente al Frais, che è stata messa solo per figura, la cui esperienza in campo se non minima è praticamente zero.
    Che cosa ha attualmente apportato di positivo al Frais tale figura?

    Il Comune, la maggioranza devono svegliarsi, intraprendere un percorso di dialogo esplicativo con i residenti e i villeggianti.
    Al momento, niente è chiaro se non il solito mangia mangia per i famosi finanziamenti del tesoretto olimpico.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.