PIANO REGOLATORE, SANT’ANTONINO E’ IL PRIMO COMUNE IN PIEMONTE AD ATTUARE LE NUOVE NORME

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

sant_antonino

Sant’Antonino di Susa è il primo comune della Regione Piemonte ad approvare una variante strutturale al piano regolatore utilizzando la procedura delle conferenze di copianificazione, introdotta dalla nuova legge urbanistica regionale.

A partire dal 2013 la Legge Urbanistica Regionale n. 56/77 “Tutela ed uso del suolo” è stata modificata da tre successivi provvedimenti normativi che hanno introdotto, tra l’altro, un nuovo iter di approvazione dei piani regolatori comunali, rivoluzionando modalità procedurali e ruoli degli Enti coinvolti.

Ora è il Comune che ha in capo la gestione dell’iter di approvazione, che si svolge con la modalità delle conferenze di copianificazione: all’interno delle conferenze gli Enti partecipanti, guidati dal Comune, si confrontano, nel corso di 4 sedute, sulla proposta di variante e sulla sua sostenibilità ambientale, giungendo all’approvazione di un progetto urbanistico condiviso.

Sant’Antonino di Susa è stato il primo Comune in Piemonte a sperimentare le nuove norme, concludendo favorevolmente l’iter lo scorso 30 settembre, con l’approvazione della variante urbanistica.

La variante prevede l’adeguamento del PRG al Regolamento Edilizio comunale e al Piano territoriale della Provincia di Torino, e la revisione della normativa tecnica relativa alle aree residenziali, con conseguente riduzione della capacità insediativa espressa dal Piano.

La formazione della variante e la gestione delle conferenze di copianificazione sono state seguite dai Tecnici Comunali geom. Massimiliano Buttà e geom. Claudia Chiapusso, dall’Assessore geom. Michele D’Addetta e dal professionista incaricato Arch. Marta Colombo. La Città Metropolitana, attraverso la partecipazione dell’arch. Gianfranco Fiora, ha messo a disposizione la grande esperienza maturata come Provincia di Torino durante l’applicazione della legge 1/2007.

Questa esperienza progettuale ed amministrativa è servita a tutti i soggetti e agli Enti coinvolti per sperimentare le nuove procedure e chiarire gli aspetti applicativi delle ultime norme urbanistiche.

Anche per questo motivo i tecnici comunali e il professionista incaricato sono stati invitati dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Torino,ad illustrare,all’interno di un corso formativo che si terrà il 12 e il 19 ottobre, lo svolgimento delle Conferenze di copianificazione per l’approvazione delle varianti strutturali ai PRGC Piemontesi.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.