PISTE DI SCI CHIUSE, CASA POUND A BARDONECCHIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA CASA POUND TORINO

BARDONECCHIA – “Non Speranza ma fatti, salviamo la montagna”. È questo il testo degli striscioni srotolati dai militanti di Casa Pound Italia nelle maggiori località sciistiche italiane, tra cui Bardonecchia, dopo la repentina inversione di marcia del ministro Speranza.

“La nostra solidarietà – spiega Cpi in una nota – va al settore sportivo alberghiero dei comprensori sciistici di tutta Italia, beffati da un ordine di non apertura arrivato fuori tempo massimo, quando ormai le attività avevano già avviato la macchina organizzativa. È pazzesco – continua la nota – che un’ordinanza così importante arrivi in zona Cesarini con appena dodici ore di preavviso, siamo vicini ai gestori delle attività vessate ed esprimiamo tutta la nostra solidarietà fattiva”.

“Con questa non apertura – conclude la nota di CasaPound – un Ministro della Sanità totalmente inidoneo come Speranza da la ammazzata finale al settore turistico alpino, stroncando sul nascere la possibilità di tamponare le perdite di un’annata già di per sé terribile. Eppure al Ministero del Turismo siede Massimo Garavaglia della Lega, la cui voce non è pervenuta quasi fosse alla guida di un Ministero inesistente”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

12 COMMENTI

  1. Fossi un operatore del settore prenderei le distanze da questa gente. La loro solidarietà, oltre che essere pura propaganda politica interessata, può solo danneggiare la loro immagine.

  2. Pound.
    Intellettuale acuto e tormentato, da leggere anche senza condividerne le esternazioni più plateali.
    Posizionate al limite dell’anarchia le sue teorie monetarie.
    Peccato che se lo siano accaparrato dei ragazzotti che non l’hanno mai letto o ne hanno letto ben poco.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.