RAGAZZE DI SUCCESSO / LA PALLAVOLISTA DI GIAVENO ELEONORA GILI CONTINUA L’AVVENTURA IN A2 E CONQUISTA LA SARDEGNA / INTERVISTA & FOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

  

DI THOMAS ZANOTTI – Continua la favolosa e straordinaria carriera pallavolistica della bravissima giocatrice valsusina Eleonora Gili. Dopo aver militato nella scorsa stagione in Serie A2 tra le fila del Volley Soverato da quest’estate é stata ingaggiata dalla Entu Hermaea Volley Olbia, che milita sempre nella stessa serie. Sicuramente é stato un ottimo colpo per la compagine sarda in quanto i dirigenti sono rimasti stupiti dalla bravura della schiacciatrice giavenese durante le partite di andata e ritorno dei Play Out della scorsa stagione e che videro le due squadre sfidarsi per la salvezza. Si tratta, dunque, di una giocatrice di sicuro affidamento per la squadra allenata da Ivan Iosi.

  
Per chi non la conoscesse Eleonora é nata a Giaveno ma cresciuta a San Giorio di Susa. La sua traiettoria pallavolistica é cominciata a partire dalle giovanili del Volley Bruzolo per poi giocare ad Alpignano e Giaveno prima di approdare al Collegno Cus Torino dove ha giocato per ben sei stagioni con la fascia di capitano. Successivamente lascia il “suo” Piemonte per trasferirsi in terra di Calabria dove con il Volley Soverato (Catanzaro) si sono classificate al decimo posto per poi giocare i Play Out proprio contro la squadra dove adesso é arrivata.

  
Oltre alla Pallavolo indoor la Gili é una bravissima giocatrice di Beach Volley e assieme alla sua amica-compagna Silvia Costantini hanno vinto nel giugno del 2013 la prima tappa del Campionato Italiano svoltosi nella località balnearia veneta di Bibione (Venezia) battendo e sfidando le più brave atlete italiane. Inoltre nel mese di agosto di quest’anno si sono classificate al secondo posto nella prima edizione della Coppa Italia di Beach Volley tenutasi nella spiaggia di Cesenatico (Cesena- Forlí) dopo aver disputato una finale tiratissima contro la coppia formata da Agata Zuccarelli e Monica Lestini.

  
Davvero degli ottimi risultati per la giavenese con la speranza di puntare ancora piú in alto negli anni a seguire. Abbiamo raggiunto telefonicamente Eleonora che ci spiega per “ValsusaOggi” come si sono svolti questi lunghissimi mesi e sulla sua nuova squadra.

  

 – Eleonora..raccontaci un po’ come hai vissuto quest’estate la prima esperienza nella Coppa Italia di Beach Volley.

Credo che sia stata un’estate molto importante per me e Silvia. Dopo il primo anno con il botto e le difficoltá del 2014, mi sono trasferita a Pescara ad allenarmi presso lo stabilimento balneare de “Il Traghetto” dove abbiamo giocato nel BVT Beach Volley Team dove ci si sono stati subito i presupposti per fare bene; soprattutto grazie al nostro allenatore Simone di Tommaso e al preparatore Francesco Montinaro. Siamo ancora una coppia con alti e bassi, nel Beach Volley lo si paga a caro prezzo ma abbiamo capito subito che dovevamo lavorare. Sono arrivate delle belle soddisfazioni come il terzo posto conquistato a Torino, il quinto nel Master di Catania e per finire il secondo posto in Coppa Italia che credo rappresenti a pieno il motto che “il lavoro paga sempre”.

– Che progetti hai in programma per la prossima estate con il Beach Volley?

Sinceramente non abbiamo ancora programmato la prossima stagione ma tra me e Silvia c’é un tacito accordo. Non abbiamo bisogno di dirci che vogliamo giocare insieme ed é chiaro ad entrambe in quanto per me il Beach Volley é lei. In questo accordo ci sono anche i nostri allenatori con cui vogliamo continuare a lavorare per portare avanti quello che abbiamo iniziato e ripartendo dalle basi che abbiamo messo.

– Dopo il Beach Volley sei arrivata ad Olbia per la Pallavolo indoor dopo una solo stagione a Soverato..com’é avvenuto il trasferimento e perché i motivi della tua scelta?

Durante il periodo estivo sono molto occupata con il Beach Volley ma grazie al mio procuratore Stefano Franchini riesco sempre ad avere un quadro ben preciso della situazione. Sempre quest’estate ho avute alcune proposte ma Olbia é stata quella che mi ha convinto di piú in quanto c’é un bel progetto, la costruzione della squadra e quindi ho subito accettato in maniera convinta ed entusiasta.

– Hai dei buoni ricordi della tua “vecchia” squadra?

La scorsa stagione in Calabria é stata molto travagliata, purtroppo non abbiamo rispettato le aspettative sul campionato e tutto questo ha portato qualche malumore. Personalmente la cittá di Soverato mi rimarrá nel cuore cosí come le mie compagne con cui abbiamo instaurato un bellissimo rapporto d’amicizia. Adesso ci torneró da avversaria il 6 dicembre e sicuramente saró emozionata.

– Adesso che il campionato di Serie A2 é appena cominciato da qualche settimana come sta andando con la compagine sarda?

Ad Olbia stiamo lavorando molto bene, il gruppo é ottimo e siamo una squadra molto quadrata trascinata dal nostro capitano Natalia Brussa che ogni volta mette in campo a tutte noi la sua esperienza….c’é molto da imparare!! Finora abbiamo disputato tre partite di cui due vinte e una persa soltanto per 3-2 al Tie Break ma in generale stiamo giocando davvero bene.

– Non é faticoso per te riuscire ad abbinare le due discipline pallavolistiche nell’arco dell’intera stagione?

Sicuramente é faticoso ma non pottrei scegliere. Attraverso momenti di forma diversi durante una stagione indoor, parto forte grazie al Beach Volley e poi ho un calo. Successivamente con il tempo e grazie ai miei preparatori sto riuscendo a limitare la cosa in modo da essere sempre a disposizione. Inoltre sono consapevole del fatto che ogni tanto dovrei riposarmi ma credo anche che non sia ancora il momento.

 

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.