RIFIUTI, L’AVVOCATO TIZZANI PRESIDENTE DI CIDIU SERVIZI: IL SOSTEGNO DEL COMUNE DI GIAVENO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DAL COMUNE DI GIAVENO

GIAVENO – L’amministrazione giavenese, tramite il suo delegato all’Assemblea Cidiu di ieri mattina, il Consigliere Comunale Vladimiro Colombo, ha sostenuto la candidatura dell’avvocato Stefano Tizzani come membro del Consiglio di amministrazione di Cidiu Servizi (la società impiantistica del Gruppo Cidiu). “La Valsangone, con i suoi circa 27.000 abitanti, rappresenta la quarta realtà più grande del Cidiu. Inoltre la competenza riconosciuta all’Avvocato Stefano Tizzani, giavenese, al di là di ogni campanilismo sterile, ci rende particolarmente soddisfatti”, è la dichiarazione di Colombo in merito, come concordato con il Sindaco Carlo Giacone e l’Assessore all’Ambiente Marilena Barone.
Il nuovo Consiglio è stato quindi nominato all’unanimità; gli altri componenti sono Gianni Pesce e Giusy Di Bartolo come rappresentante Amiat. “Mi congratulo con Tizzani per il suo nuovo incarico; come amministratore mi son sempre battuto perché Giaveno e la Val Sangone avessero un rappresentante all’interno degli organi dirigenziali del Cidiu. Oggi finalmente siamo riusciti ad aver un candidato che possa rappresentare un bacino importante come quello della Val Sangone, che ha bisogno di essere ascoltato. Il ciclo dei rifiuti è un argomento prioritario nell’ambito delle politiche territoriali, ancor di più in questo momento dove con i fondi del PNRR si può incidere e investire per migliorare i servizi. In passato con l’avvocato Tizzani siamo anche stati antagonisti politici, ma oggi possiamo essere collaboratori per il bene di Giaveno e del territorio circostante e sono certo che viste le sue conoscenze e competenze saprà fare il meglio per tutto il territorio rientrante nell’area Cidiu”, dichiara il sindaco, Carlo Giacone.

“Ringrazio Tizzani per la sua candidatura che abbiamo sostenuto come Val Sangone, per dare una giusta rappresentanza al nostro territorio – aggiunge Barone – Negli ultimi mesi c’è stato un grande lavoro aggregativo e di compattezza di intenti tra l’Unione dei Comuni Val Sangone e la nostra Città: dopo anni di assenza di rappresentanti, ora abbiamo di nuovo due personalità competenti negli organi dirigenti delle società che si occupano di un importante servizio. Ringrazio il Consigliere Colombo che ci rappresenta con impegno all’interno degli organismi che si occupano del ciclo dei rifiuti”. Barone si riferisce al fatto che da gennaio Mauro Lavaselli, anch’egli giavenese, e già componente dello stesso CdA fino al 2018, è ora consigliere di amministrazione del Consorzio Cados, che monitora il flusso dei rifiuti in 53 Comuni, tra cui quelli di Val Sangone, Val Susa e cintura ovest:
“La valle ha quindi di nuovo una rappresentanza sia nel livello di governo sia in quello operativo, ne siamo felici e siamo sicuri che opereranno al meglio”, conclude.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.