RIMBORSOPOLI, CONDANNATO EX CONSIGLIERE REGIONALE DELLA VAL SUSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

L’ex consigliere regionale Daniele Cantore – originario di Chiusa San Michele – è stato condannato per il processo “Rimborsopoli”: altri dieci consiglieri come Cantore, sono stati condannati per peculato, con condanne comprese tra i 4 mesi e i 3 anni e 10 mesi. Assolti invece dall’accusa di truffa per le «spese pazze» in Regione Roberto Cota, ex presidente della Regione Piemonte (perché il fatto non sussiste), ed altri 15 imputati. Assolti anche Maurizio Lupi e la figlia Sara (che non era consigliera).

Cantore è stato condannato ad un anno e 8 mesi: il politico valsusino era indagato per la residenza falsa (truffa), e per essersi fatto rimborsare beni e oggetti per un valore di 28.863 euro.

Dal punto di vista politico, nella pagina a lui dedicata all’interno del sito istituzionale del Consiglio Regionale del Piemonte, leggiamo che Cantore era “amministratore delegato di una società di consulenza e giornalista pubblicista”. È stato presidente nazionale dei Giovani Socialisti, membro della direzione nazionale del PSI e segretario provinciale di Torino.

Consigliere comunale di Grugliasco e poi di Sauze d’Oulx, è stato consigliere regionale dal 1990 al ’95 e assessore regionale (fino al ’94) al Commercio, Artigianato, Sport e Turismo. Dal 1997 al 2001 è stato consigliere comunale di Torino e capogruppo di Forza Italia. Rieletto in Consiglio regionale nel 2000, nella quota maggioritaria, nella settima legislatura è stato presidente della V Commissione (Ambiente). Nel biennio 2004-2006 è consigliere comunale di Chiusa di San Michele e della Comunità Montana Bassa Valle di Susa. Dal 2006 era consigliere comunale di Torino e capogruppo di Forza Italia – Popolo della Libertà. Membro della Direzione regionale del PdL e presidente dell’Associazione politico-culturale “L’Italia Riformista”. Nel 2010 è stato rieletto in Consiglio regionale nella lista regionale (quota maggioritaria). Il 21 novembre 2013 aderisce al gruppo Nuovo Centrodestra.

In seguito ad un controllo avviato dalla Guardia di Finanza, Cantore e gli altri politici, erano finiti sotto inchiesta nel 2012.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.