ROSTA, POLEMICHE SULLA NASCITA DEL GRANDE SUPERMERCATO: I 5 STELLE CONTRO IL SINDACO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Tragaioli

di CORINNE NOCERA

Una delibera del primo ottobre sta facendo molto discutere in Comune a Rosta: tutto inizia a giugno, quando la giunta approva la domanda proposta dalla società “Cean S.p.a”, volta a reperire, sul territorio comunale, un supermercato di circa 4.000/5.000 metri quadri, sufficienti a consentire una superficie di vendita di circa 800/1.000 metri quadri.
Secondo la maggior parte dell’amministrazione comunale, un’opera del genere risulterebbe utile per Rosta, attualmente dotata di un solo esercizio di vendita al dettaglio di generi alimentari e completamente sprovvista di un’attività commerciale adibita a supermercato; sarebbe nata dunque l’esigenza di offrire alla collettività questo servizio essenziale.
Il supermercato sorgerà in via Marconi, angolo via Rivoli, malgrado il parere contrario dei consiglieri di minoranza del “Movimento 5 Stelle”, De Vita e Valle, i quali si sono visti respingere la loro richiesta: la realizzazione di una pista di atterraggio per l’elisoccorso, sul tetto del futuro edificio, o nello spazio circostante.
L’emendamento presentato dal gruppo consiliare “Movimento 5 Stelle”, volto ad inserire nell’opera il progetto di una pista per l’elisoccorso, non è stato approvato dal consiglio presieduto dal sindaco Tragaioli, il quale precisa: “Diventa difficile immaginare che il tetto di un supermercato possa ospitare una pista di atterraggio di elicotteri, non compatibile con la presenza di pali dell’illuminazione o parcheggi privati. La pista deve rispondere a requisiti tecnici, previsti dalla normativa di settore e non può confondersi con una mera spianata – e conclude – “Già nel 2011-2012, il problema era stato affrontato e un professionista aveva messo a disposizione dell’amministrazione, gratuitamente, uno studio di fattibilità delle aree idonee ad ospitare un elisoccorso. I siti individuati in tale studio, rispondono a requisiti particolari e gli interventi richiesti sono tali da garantire il rispetto di severe norme di sicurezza”.
Valle, pur dicendosi non propriamente contrario all’insediamento di un supermercato sul territorio comunale, “perché la concorrenza non può che far bene a qualità e prezzi”, evidenzia, tuttavia, “che tale struttura decreterà la fine dei piccoli esercizi commerciali, esistenti nel Comune”.
“Azzardata ed anche un po’ scellerata” sarebbe la scelta dell’amministrazione per il M5S: malgrado queste critiche, il Comune ha approvato lo schema di convenzione con la società “Cean S.p.a.” di Trofarello, per offrire alla popolazione un servizio essenziale che risolva disagi e problemi connessi alla mancanza, sul territorio comunale, di una sufficiente ed adeguata rete di esercizi commerciali.
A detta dei consiglieri Valle e De Vita, “la delibera con cui l’amministrazione comunale rostese dà il via alla realizzazione di un centro commerciale a Rosta “infischiandosene” delle realtà esistenti ad oggi, porterà a conseguenze disastrose”.
Concludono infine i pentastellati: “Inoltre, fattore politicamente molto grave, il nuovo insediamento nascerà su un terreno dismesso da privati e destinato a servizi per la collettività, che tramite una variante di piano regolatore, verrà dato ad un privato che ne farà un’attività personale a scopo di lucro. Ma forse questa amministrazione intende un servizio il supermercato stesso”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.