RUBIANA, IL PITTORE WALTER GRASSI DONA UN QUADRO AL COMUNE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di IVO BLANDINO

RUBIANA – Alcuni anni fa, il noto pittore di Torino Walter Grassi, ha esposto in mostra alcune delle sue opere presso villa Tabusso a Rubiana e tra i molti visitatori era presente il primo cittadino di Rubiana, Gianluca Blandino, che rimasto attratto dalla bravura dell’artista, intraprende con lui subito un cammino di amicizia e collaborazione.
Il pittore torinese ha esposto i suoi quadri in varie mostre sia in Italia e sia nel mondo, una di queste fa bella cornice nella prestigiosa pinacoteca del Vaticano, un posto di grande onore per “l’adottato cittadino di Rubiana”.

Da agosto l’artista si trova a Rubiana e sta per terminare un’opera, a cui Gianluca tiene particolarmente. Quando ultimerà il quadro, Grassi lo donerà al Comune, e il sindaco lo esporrà nella sala consigliare.

Gianluca è stato particolarmente colpito dalla foto che ha scoperto ed ammirato tempo fa nello studio di Grassi (da quella immagine fotografica ora è stato dipinto un quadro), per il significato che rappresenta, cioè la lotta e le battaglie che conducono le donne.

Il tema che Grassi ha voluto dipingere, si rifà alla grande manifestazione del 2011 che vide marciare in tutta Italia ben 40.000 donne sotto lo slogan “Se non ora quando”: una fiumana di donne che manifestavano per i loro diritti.

Nel quadro si scorgono e ben si notano, volti di donne e tra queste alcune di Rubiana, sono adulte e sono bambine, come per sottolineare il passato ma la continuità del futuro, dietro loro è ben riconoscibile la cupola della chiesa della Salute che si trova a Torino in Borgo Vittoria e sopra la cupola i raggi del sole che illumina e sottolinea la vincita nella battaglia della città di Torino di alcuni secoli fa.

In questo modo Walter, ha voluto disegnare il suo dipinto, come la chiesa di Borgo Vittoria simboleggia la vincita della città sul nemico oppressore così la lotte delle donne che marciano per un mondo di giustizia e di uguaglianza, alla fine anche loro otterranno la vittoria e il sole della loro costanza sarà la vittoria della loro lotta per la parità.

Il pittore Grassi ha collaborato in passato con grandi firme della cultura italiana ed estera come Primo Levi, Filippo Scroppo, Eugenio Montale, Mario Soldati e Paolo Paschetto.

Nella sua bravura ma esemplare umiltà non ha esitato ad accettare il caloroso invito del sindaco e di venire in valle, tra i monti di Rubiana, a terminare nei locali della pinacoteca la sua opera d’arte, che con una cerimonia speciale verrà degnamente collocata a breve nel sala del municipio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.