SAN GIORIO DI SUSA, STAMATTINA UNA “VACCA VOLANTE” SCENDE DAI MONTI / GUARDA FOTO E VIDEO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DSC_1026

di VALENTINA PLANO

Sono le ore 8.30 del mattino, l’elicottero sorvola la valle in direzione di San Giorio. All’incrocio del paese incominciano a radunarsi i primi curiosi vedendo gli uomini del Soccorso Alpino di Bussoleno prepararsi con giubbottini e caschi. L’intervento che dovrà svolgersi di li a breve è quello del recupero di una vacca in montagna, luogo impossibile da raggiungere, se non a piedi o in elicottero.

Arriva l’elicottero, carica i soccorritori e, spiegata la localizzazione dell’animale, parte verso la montagna. Sono attimi d’attesa e tutti si domandano cosa sta succedendo in un Comune così tranquillo.

Flavio Plano, soccorritore, ex capo-stazione della squadra del Soccorso Alpino di Bussoleno e veterano per quanto riguarda questo tipo di interventi ci spiega come è avvenuto il recupero: “la bestia si trovava in località Cassafrera vicino a Pian delle Cavalle, nel vallone del Gravio, nei pressi di un grande prato e la posizione era con testa in basso e gambe in alto. L’intervento non è stato difficoltoso, nella norma, ma la vacca era molto grossa, al limite della capacità di sollevamento dell’elicottero, stimata intorno ai 7 quintali e mezzo.”

Flavio continua: “nonostante il peso e una leggera turbolenza in quota, l’elicottero è riuscito a sollevare l’animale e l’operazione è riuscita alla perfezione. Pensavamo di trovare la bestia in pessimo stato, essendo morta venerdì scorso, ed oggi è già martedì, ma l’esemplare non era troppo decomposto, solamente un po’ gonfio per via dei gas. E’ stato importante rimuovere tempestivamente l’animale – aggiunge il soccorritore – perchè si trovava al di sopra della sorgente del Gravio ed avrebbe potuto inquinare le acque, provocando danni alla popolazione. Inoltre da tempo i bovini morti in montagna devono esser portati a valle e smaltiti tramite enti specializzati, per una garanzia di igiene.”

Non è la prima volta che la Stazione dell Soccorso Alpino di Bussoleno effettua questo tipo di intervento: “è già la terza volta che capita nel giro di pochi mesi! Il bestiame nel periodo estivo è in alpeggio e purtroppo molto spesso ci imbattiamo queste situazioni, per via di cadute accidentali, infarti o alti problemi legati alla quota, sono cose che capitano!”

Tantissimi sono stati i presenti, che hanno guardato l’intervento con curiosità e stupore. “Non capita tutti i giorni di veder una vacca volante” afferma una signora.

L’animale dopo aver letteralmente “volato” attaccato per le gambe con un verricello è stato depositato a terra con l’ausilio di un soccorritore rimasto a terra per far le segnalazioni di dove scaricare la bestia, al pilota dell’elicottero.

L’intervento è durato circa mezzora, grazie all’esperienza dello staff di soccorso affiancato dalle condizioni meteo ottimali per la buona riuscita dell’operazione.

Guarda le foto (di Valentina Plano) e i video (di Gianfranco Careddu):

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.