SANITÀ: DA DOMANI A SUSA E GIAVENO LA VITA CLINICA DEI PAZIENTI FINISCE IN UN TABLET: ECCO IL NUOVO PROGETTO INFORMATICO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Domenica mattina 1° febbraio alle ore 7,30 molti dirigenti e dipendenti delle direzioni sanitarie locali saranno in servizio, e con loro ci sarà anche una task force informatica affiancata dalla Società Dedalus (aggiudicataria del riordino dei sistemi ASL TO3) con una quindicina di tecnici fra ingegneri ed informatici.

Tutti lavoreranno “ dietro le quinte” per attivare su 500 postazioni informatiche la nuova piattaforma multicanale HERO cercando di minimizzare i possibili problemi in una mattinata solitamente di minore affollamento dei presidi; si parla per ora di Rivoli, Susa, Giaveno e Venaria; viene messo a punto un sistema operativo che manda in pensione le vecchie tecnologie finora suddivise in blocchi non integrati fra loro: dal pronto soccorso, a tutti i reparti, ai Day Hospital, ai servizi sanitari ed amministrativi.

Qualche piccolo ritardo o disagio potrà esserci per qualche giorno: l’azienda si scusa fin da ora, ma il tutto comporterà a regime vantaggi notevoli.

È il risultato di 3 mesi di lavoro, con 600 dipendenti formati all’utilizzo del nuovo sistema attraverso aggiornamenti partiti il 12 dicembre scorso e proseguiti nel mese di gennaio 2015; viene attivato un importante step di quell’ampio percorso di rinnovamento ed unificazione informatica di tutte le sedi disposto dalla Direzione Aziendale con l’obiettivo di poter gestire e monitorare da qualunque presidio aziendale l’intera storia clinica di ogni assistito per ogni suo accesso al pronto soccorso , ogni suo ricovero, ogni farmaco o piano terapeutico utilizzato , sempre e comunque con ferree regole di rispetto della privacy per i tutti dati sensibili di salute.
L’ASL TO3 finalmente diventa davvero una sola azienda con l’abolizione dei troppi pezzi di attività da sempre disgiunti fra loro.

Un progetto per il quale il Direttore Generale Gaetano Cosenza aveva imposto alla citata società Dedalus tempi molto ravvicinati con l’obiettivo di consentire a tutti i Presidi e sedi aziendali di integrare i sistemi diversi informatici a tutto vantaggio non solo dei pazienti ma anche della gestione dei sistemi e procedure aziendali.

Così è stato: domenica 1° febbraio partono gli ospedali riuniti di Rivoli, dal 1° marzo sarà la volta di Pinerolo, Pomaretto e Torre Pellice.

La nuova piattaforma HERO è integrata anche con i nuovi sistemi informatici Arianna che sono utilizzati presso i centri unificati di prenotazione (CUP) a partire dallo scorso 8 settembre 2014; presenta vantaggi enormi: poiché viaggia sulla intranet aziendale è gestibile dal personale non solo da postazioni fisse ma in situazione di mobilità ovvero da qualsiasi sede, dal letto dei pazienti attraverso l’utilizzo semplici tablet, palmari, cellulari ecc. E’ un sistema intuitivo e molto semplice da utilizzare garantendo la necessaria sicurezza e protezione dei dati.

Moltissime le applicazioni; qualche esempio: nei pronto soccorso come in reparto, si potrà seguire e lavorare sul percorso clinico del paziente stampando vecchie e nuove refertazioni in tempo reale con un tablet a bordo letto, come pure il triage potrà avvenire a bordo barella, se ad un paziente è stata fatta una recente radiografia quando torna in ospedale, se utile, potrà non venire ripetuta , se un paziente assume terapie o farmaci si rendono immediatamente noti, come le allergie ecc. ed in un prossimo futuro l’applicazione sarà estendibile al sistema dei Medici e Pediatri di famiglia, alle Farmacie, potrà colloquiare con altri ospedali del sistema sanitario pubblico ecc.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.