SANITÀ IN VAL SUSA, ANCORA TAGLI: “SETTE PERSONE RISCHIANO IL POSTO DI LAVORO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn


di STEFANIA BATZELLA (Consigliere regionale 5 Stelle)

Annunciati pesanti tagli alla Gesin Proges Parma, società cooperativa, che ha in appalto le pulizie dell’ospedale di Susa e negli ambulatori del distretto territoriale dall’alta valle di Susa (TO) fino a Sant’Antonino (TO).
Su un totale di 220 ore settimanali già a Gennaio l’ASL To3 ha effettuato un taglio di 40 ore sul facchinaggio (ex ausiliariato), inoltre la scorsa settimana la dirigenza ha annunciato un ulteriore taglio di 100 ore sul facchinaggio a partire dall’11 luglio. Dunque dalla prossima settimana resteranno appena 80 ore di lavoro. In sostanza i dipendenti potrebbero passare da 11 ad appena 4, i lavoratori in esubero rischiano la cassa in deroga o il licenziamento.

Chiediamo formalmente all’ASL TO3 il blocco del taglio delle ore a questo servizio e di rispettare il capitolato d’appalto che prevedeva l’erogazione di 220 ore settimanali. Porteremo il caso in Consiglio regionale ed in Commissione Sanità chiedendo un intervento diretto della Giunta. Non siamo più disposti a tollerare che le Aziende sanitarie con le proprie scelte mettano a rischio il lavoro di molte persone ed il servizio offerto ai pazienti.

Stefania Batzella, Consigliere regionale M5S Piemonte

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.