SANITÀ IN VAL SUSA, ECCO I NUOVI RESPONSABILI DEL PRONTO SOCCORSO DI SUSA E DEL PRIMO INTERVENTO DI GIAVENO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

susa osp
Il pronto soccorso di Susa ed il punto di primo intervento di Giaveno d’ora in poi avranno un referente clinico, nominato dal direttore generale Flavio Boraso il 29 luglio.
Per l’Asl è una decisione motivata dalla necessità di fare chiarezza sulle competenze e rafforzare le responsabilità assegnando un preciso mandato e specifici obiettivi di lavoro in servizi, quali quelli dell’emergenza, delicati e strategici, per i quali occorre garantire non solo la necessaria continuità, ma anche un miglioramento continuo e la massima integrazione con Rivoli.
Si tratta di un ulteriore passo avanti relativamente alla gestione dei flussi di emergenza-urgenza (e relativa problematica del sovraffollamento), nonché della presa in carico post dimissione del paziente, migliorando la continuità ospedale-territorio e quindi la gestione della continuità di cura.
Fra i nodi cruciali inseriti fra gli obiettivi dei responsabili appena nominati, rientrano i tempi di attesa nelle aree dei pronto soccorso: per ridurli, sono in atto da parte dell’Azienda alcuni progetti che prevedono un percorso specifico.

 Sono infatti in fase di analisi, per le citate sedi di Susa, Giaveno e Venaria, l’attivazione di percorsi “fast-track” che hanno lo scopo di cercare di arginare il problema, appunto, delle lunghe attese e di conciliare i criteri di efficacia ed efficienza, pur in carenza di risorse, attraverso strategie di gestione dei pazienti con patologie meno gravi, accelerandone i relativi percorsi diagnostico-terapeutici, senza penalizzare la qualità dell’assistenza.
Dunque ai sensi della deliberazione richiamata, il dottor Attilio La Brocca, specialista cardiologo di lunga esperienza e fortemente stimato in Valle, attualmente operante presso il pronto soccorso di Susa, dopo aver diretto per anni il “Servizio di Medicina” dell’omonimo presidio, è stato assegnato come responsabile del servizio di emergenza-urgenza, con l’obiettivo di implementare un’area di osservazione breve dedicata, che completi l’offerta assistenziale del pronto soccorso, e parallelamente di interagire fattivamente con il nuovo servizio di “Day Service” per i codici di minore gravità, direttamente integrati nella stessa area ospedaliera.

Questa nomina si pone in stretta sinergia con l’approvazione della recente delibera “Programmazione assunzioni personale dipendente II Semestre 2015” con la quale viene data attuazione al piano di assunzione che interessa notevolmente l’area di Susa. Infatti, si evidenzia che, oltre alla figura dell’anestesista che ha già preso servizio a Susa il 1 agosto, sono in corso assunzioni per un medico ortopedico, un medico internista, un medico d’urgenza (dedicato al Pronto Soccorso) e un medico ginecologo. Inoltre, l’assunzione prevista di 2 medici pediatri per la sede di Rivoli, consentirà di recuperare in Ospedale, a Susa, il pediatra che, in via temporanea, ha prestato il proprio servizio presso la sede di Rivoli.

Per quanto attiene le risorse sanitarie non mediche, si annovera l’assunzione di un infermiere pediatrico e di una ostetrica, mentre è attualmente in corso la valutazione per l’assegnazione di ulteriori Operatori Socio Sanitari (OSS), viste le recenti criticità evidenziatesi nel presidio segusino.
Infine la dott.ssa Dominga Salerno, Geriatra di formazione, attualmente referente e responsabile del progetto di telemedicina nel territorio di Avigliana, che dal mese di Agosto sarà anche referente gestionale del Punto di Primo Intervento di Giaveno garantendo, nel contempo, il potenziamento di questo innovativo servizio anche nel territorio della Val Sangone.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.