SANITÀ, AD AVIGLIANA ASSISTENZA GARANTITA 7 GIORNI SU 7

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

riceviamo dall’ASL

AVIGLIANA – A partire da luglio, il polo sanitario di Avigliana ospita la sede del progetto innovativo di riconversione del “Centro di Assistenza Primaria” (CAP) in “Casa della Salute”.

In seguito all’inaugurazione della Casa della Salute avvenuta a maggio, e alla successiva adesione dei medici di medicina generale del territorio così come di quelli di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica), prende avvio un nuovo modello di assistenza al cittadino, in un’ottica di maggiore appropriatezza del percorso di cura. Infatti, presso la Casa della Salute, il cittadino, sotto la regia del proprio medico di famiglia che ne gestisce l’invio, potrà trovare risposta a problematiche principalmente correlate alla cronicità, con ambulatori dedicati alle patologie prevalenti (bronco pneumopatie, diabete, scompenso cardiaco, lesioni cutanee etc.) così come a condizioni cliniche di bassa complessità, in una gestione integrata volta ad evitare inutili “pellegrinaggi” tra servizi sanitari e gli ospedali.

Tali percorsi sono stati strutturati per rispondere alle crescenti necessità di salute emerse nelle diverse fasce d’età, ma soprattutto tra gli anziani (aumento delle patologie croniche, assunzione di un numero elevato di farmaci ed elevato rischio ricovero), specificando che la Casa della Salute vuole essere un centro di iniziative a favore delle persone più fragili e non un punto di emergenza sanitaria.

L’adesione dei medici di medicina generale del Distretto Val Susa Val Sangone e la possibilità di condividere in rete i dati più importanti con il coinvolgimento della Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica) permettono per la prima volta la continuità dei percorsi di salute – senza interruzione delle informazioni da un ambiente di cura a un altro – 24 ore al giorno e 7 giorni su 7.

Pertanto presso la struttura di Avigliana l’assistenza viene fornita, dalle ore 20,00 del venerdì sino alle ore 8,00 del lunedì, dal medico di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica) per visite ambulatoriali e domiciliari. Nei giorni feriali invece l’attività medica è sempre supportata da quella infermieristica e si svolge dalle ore 8,00 alle ore 20,00 su invio del medico curante.

A breve inoltre verrà attivato il PUA – Punto Unico di Accoglienza ai servizi socio-assistenziali – per il supporto e l’orientamento all’accesso alla rete dei servizi disponibili sul territorio (assistenza domiciliare, assegni di cura ecc.).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.