DISAGI AL CUP DI AVIGLIANA, ORA RIMANE APERTO SOLO FINO ALLE 13: “I DIPENDENTI SONO INFLUENZATI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANGELO FRANCO

AVIGLIANA – Ancora problemi al Cup dell’ex ospedale di Avigliana. Il centro unico per le prenotazioni ha ridotto l’orario di apertura al pubblico (teoricamente fino alle 15) chiudendo anticipatamente alle 13. Il tutto provoca molti disagi ai cittadini: manca il personale e le code si allungano. “A causa di assenze impreviste e concomitanti del personale, il Cup chiuderà alle 13” ha scritto l’Asl in un cartello affisso all’ingresso.

L’Asl spiega che la riduzione di orario del servizio è provvisoria: “Stiamo facendo i salti mortali per sopperire a questa emergenza – spiegano dall’ufficio stampa – non c’è una vera e propria variazione di orario. In alcuni giorni il personale riesce a garantire le prestazioni nella fascia mattutina, seppure con un leggero anticipo di chiusura che può variare di giorno in giorno, con l’avviso esposto all’ingresso”. L’Asl ammette che in questo Cup ci sono problemi: “Ad Avigliana c’è un momento di difficoltà. Nonostante le criticità dovute ad assenze improvvise, con i dipendenti che hanno l’influenza, grazie allo spostamento di risorse da un comune all’altro abbiamo potuto garantire il servizio, pur riducendo l’orario di apertura al pubblico”.

E i paesi vicini? “Parliamo di 30 Cup aziendali con apertura tutte le mattine, e le emergenze di Avigliana le abbiamo anche altrove. Si pensi ad esempio alla situazione di Condove, anche là l’influenza ha creato non pochi disagi. Se si assenta una persona è un conto, se si assentano in tre su tre, per fare un esempio, il problema varia di dimensioni. Le nostre risorse front-office sono decisamente più esposte ai rischi dell’influenza, è chiaro che il rischio di contagio aumenti. Seppure l’azienda incentivi e sostenga le vaccinazioni tra i dipendenti, mettendole a disposizione gratuitamente, chi si vuole vaccinare lo fa. Per quanto riguarda gli altri, noi non abbiamo la possibilità di obbligarli”.

E sulla riduzione degli orari del Cup di Avigliana, l’Asl rassicura: “Entro lunedì, con il rientro di alcuni dipendenti, la situazione dovrebbe tornare alla normalità”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Sarebbe bello scoprire per quale motivo, solo in ceri ambienti lavorativi circolano questi terribili virus che decimano contemporaneamente tutti i dipendenti, mentre in altri ambiti i virus restano miracolosamente alla larga.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.