SANT’AMBROGIO E LA NUOVA ROTONDA AL GIRO DELL’ORA: APPROVATA LA CONVENZIONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SANT’AMBROGIO – Il Comune di Sant’Ambrogio ha approvato a fine marzo lo schema di convenzione con la Città Metropolitana, per la progettazione definitiva ed esecutiva relativa alla realizzazione della rotonda in corrispondenza dell’intersezione fra la strada statale 25 “del Moncenisio” e via Susa.

Si tratta della curva del “Giro dell’Ora”, tristemente nota per le decine e decine di incidenti – una dozzina dei quali anche mortali – che si sono verificati nel corso degli anni.

Il sindaco Fracchia ha così sottoscritto il documento, con la facoltà di apportarvi eventuali modifiche, di carattere non sostanziale, eventualmente necessarie. Se ne parla da tempo del progetto – approvato già l’anno scorso – per la rotonda al “Giro dell’Ora”: l’amministrazione comunale spera di ridurre il rischio di incidenti, chiedendo ache la collaborazione della Città metropolitana per la redazione del progetto. Così a settembre dello scorso anno, è stato redatto il progetto di fattibilità tecnica ed economica, per un importo presunto pari ad 432.463 euro.

Con questa convenzione, il Comune ha incaricato i funzionari tecnici della Città Metropolitana dell’assistenza tecnica per la progettazione definitiva ed esecutiva dell’opera e la Città Metropolitana si è impegnata a “redigere, con propri mezzi, a proprie spese e mettendo a disposizione il necessario materiale tecnico, gli elaborati relativi alla progettazione definitiva ed esecutiva (in unica fase o due fasi distinte)”.

La realizzazione dell’opera è finanziata dall’Anas, con il contributo progettuale della Città Metropolitana, mentre l’incentivo per le funzioni tecniche è finanziato dal Comune di Sant’Ambrogio, mediante contributi privati.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.