SANT’AMBROGIO, IL COMUNE CONCEDE GRATIS ALLA PARROCCHIA UN ALLOGGIO PER 4 ANNI: OSPITERANNO I PELLEGRINI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di CORINNE NOCERA

SANT’AMBROGIO – Forse sull’ondata del Giubileo, proclamato dal Papa  ed iniziato l’8 dicembre, anche in Valsusa si vogliono aprire le porte delle strutture religiose e laiche: il caso più recente lo riscontriamo a Sant’Ambrogio, dove la Parrocchia del posto ha chiesto di utilizzare un alloggio comunale, all’interno del centro culturale Neveux, in via Umberto I.

Il sindaco Fracchia precisa che tale edificio ha ospitato in passato alcuni obiettori di coscienza, ma ora risulta inutilizzato e non può essere destinato ad attività istituzionali.

Tenuto soprattutto conto che, secondo il Comune, la presenza di gruppi di pellegrini in paese incrementerebbe la promozione del turismo con beneficio per le attività commerciali locali, il Comune ha così deciso di concedere, in comodato d’uso gratuito, l’alloggio sito al primo piano a destra presso il Centro Culturale “Neveux” di via Umberto I n. 159, alla Parrocchia di San Giovanni e Vincenzo, per ospitare i pellegrini che ne abbiano necessità.

L’obiettivo è quello di promuovere a fini turistico-religioso il territorio, considerando lo stretto collegamento con i percorsi di pellegrinaggio verso la Sacra di San Michele tramite l’antica mulattiera, nonché la presenza delle testimonianze storiche come il Castello abbaziale, la via Francigena ed il “Sentiero dei Pellegrini”, “percorsi in grado di costituire un volano per una parte dell’economia del paese, soprattutto nel centro storico e a beneficio delle piccole attività terziarie, negozi di vicinato, bar e ristorazione, fornendo quindi una risposta produttiva allo stallo economico generale del paese e del territorio locale”, precisano dal Comune.

I locali in questione saranno concessi per la durata di 4 anni, a decorrere dalla sottoscrizione del comodato e comunque fino al 31 dicembre del 2019.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.