SANT’AMBROGIO IN FESTA PER SAN GIOVANNI E IL NUOVO ABBÀ / FOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

img_6786

Foto Mammone e Malara

SANT’AMBROGIO – Il freddo non ha fermato l’Abbà neanche quest’anno: i festeggiamenti del Santo Patrono di Sant’Ambrogio, San Giovanni Vincenzo, sono iniziati questa mattina, domenica 20 novembre, con il passaggio di testimone da Riccardo Squarzanti, Abbà 2015, a Enrico Crosetta, il nuovo custode delle reliquie di San Giovanni. Al culto in onore del santo eremita, presiede ancor oggi una particolare confraternita, detta “Società Abbadia di San Giovanni Vincenzo”, costituitasi, secondo la tradizione, poco tempo dopo l’arrivo delle reliquie a Sant’Ambrogio, nel 1150. Sembra che lo scopo iniziale di tale sodalizio, fosse quello di impedire il trafugamento delle spoglie, di cui gli abitanti di Celle rivendicavano il possesso. Ancora oggi, i soci presenziano con le alabarde alle cerimonie in onore di San Giovanni Vincenzo, in particolare alla processione con il reliquiario che ne contiene i resti ed in occasione del discorso tenuto dall’Abbà, “L discurs d’l’Abbà”, rigorosamente a cavallo sul sagrato della chiesa.

Quest’anno è stato Enrico a dover ricoprire questo ruolo, simbolico ma importante per i santambrogesi, che anche oggi si sono uniti al motto “Viva l’Abbà e viva l’Abbadia!”.
Enrico ha 43 anni – conosciuto da molti per la sua attività di idraulico – vive a Chiusa San Michele, ma è legato a Sant’Ambrogio per una antica tradizione di famiglia, tramandata da papà Alberto, l’Abbà 2011 ed il fratello Danilo, Abbà 2012.
“È un onore a cui tengo molto”, spiega entusiasta Enrico.

LEGGI IL DISCORSO DELL’ABBÀ:
img_6796

La mostra mercato purtroppo non ha ottenuto lo stesso successo dell’Abbà: malcontento tra i commercianti, meno affluenza degli anni scorsi e poche bancarelle, soprattutto nel centro storico, in via Umberto I.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.