SANT’ANTONINO DI SUSA, RACCOLTA FONDI PER NUOVI ALBERI IN PAESE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di MARCO QUERRO

SANT’ANTONINO DI SUSA – Con il progetto RinverdiAmo Sant’Antonino, singoli cittadini e associazioni di paese, ispirate dalla Laudato Si di Papa Francesco si sono proposte di passare all’azione.

Ci troviamo in bassa Val di Susa; siamo una piccola realtà ma molto attiva sotto il profilo della associazioni di volontariato. Oratorio, parrocchia, scout, Aib e Comune hanno deciso di fondere le proprie idee ed energie per mettere a dimora nuovi alberi e dare nuova linfa al paese.

Insieme all’assessore all’ambiente abbiamo individuato zone dove in passato erano stati tagliati alberi in quanto malati o pericolanti. Siccome piante già di medio fusto hanno un costo importante, l’intervento non risultava possibile in questo momento storico e allora abbiamo deciso di abbracciare l’idea di una raccolta fondi pubblica.

Vogliamo farlo insieme, creare un piccolo grande cambiamento dal basso facendo leva sui valori comuni, quali l’attaccamento al territorio e alla comunità.

Una piccola rinascita verde che ha un forte significato simbolico, specialmente in questo periodo di chiusura.

DOVE PIANTEREMO GLI ALBERI

4 nuove piante rinverdiranno il parco della Maisonetta.
2 alberi al parco dei Medagli.
2 alberi in via Abegg.

Il progetto è più ambizioso: creare un corridoio verde al parcheggio della stazione. Più raccogliamo e più alberi pianteremo.

QUALI ALBERI SARANNO PIANTATI

In collaborazione con l’assessorato all’ambiente, abbiamo scelto di piantare Tigli, Prunus e Liquidambar, che sono piante autoctone, capaci di donare ombra, assorbire CO2 e ridurre l’inquinamento acustico.

PARLIAMO UN PO’ DI NOI

Questo progetto che sta pian piano germogliando ha iniziato a mettere le proprie radici nel 2018, durante un ritiro tra animatori dell’oratorio di Sant’Antonino di Susa incentrato sull’enciclica Laudato Si. Nel corso di quei due giorni molto intensi, è emersa una certa preoccupazione riguardo il “grido di aiuto della Terra”. Dentro noi è nata una forte volontà di fare qualcosa di concreto, di invertire la rotta.

Sin da subito oratorio e scout hanno eliminato la plastica monouso dalle proprie sedi, cercando di sensibilizzare i bambini sul tema dell’usa e getta.

Tre anni dopo ecco che viene alla luce un progetto concreto e ambizioso: piantare nuovi alberi in paese. Per far questo abbiamo deciso di non rimanere nel nostro guscio, ma di estendere l’iniziativa a tutto il territorio, coinvolgendo anche Comune, Aib, la parrocchia e tanti singoli cittadini mostratisi entusiasti.

Il nostro non è solo un progetto “green” ma ha anche un risvolto sociale: sentendoci partecipi di un obiettivo comune, non siamo più singole pedine ma una rete capace di fondere le energie e di mostrare il meglio dei valori del nostro territorio.

Ora abbiamo bisogno di te. Ogni singola donazione può contribuire a innescare questa scintilla di cambiamento.

COME SI PROCEDERÀ FINITA LA RACCOLTA FONDI

Una volta raggiunto il budget, il Comune e le associazioni di volontari saranno impegnate a fine primavera nelle operazioni di bonifica, pulizia dai rifiuti e piantumazione vera e propria. Cercheremo di coinvolgere il più possibile la popolazione e soprattutto i bambini, le vere foglioline verdi della comunità. E’ possibile donare anche all’interno della parrocchia di Sant’Antnonino di Susa.

ZONE DI INTERVENTO

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito (clicca qui) o chiamare a Marco Querro (3335466501).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.