SANT’ANTONINO, LA VERGOGNA DELLE LEGGI RAZZIALI: OGGI CONCERTO E TESTIMONIANZE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SANT’ANTONINO DI SUSA – Sabato 2 febbraio alle 16 presso il salone Raf di Piazza della Pace si terrà il “Concerto della memoria” con musiche e melodie della tradizione ebraica. Partecipano Sergio Merini (pianoforte), Massimo Del Nevo (sax contralto e voce), Daniela Favrov (soprano), Ivo Blandino (tenore) e Selene Merini (flauto traverso): saranno interpretati brani di grandi autori come Leonard Cohen, Ernest Gold, Nathan Hirsh e molti altri ancora.

Sarà presente l’architetto David Terracini, giornalista, saggista ed esponente della comunità ebraica di Torino, nonché parente di Umberto Terracini, uno dei padri della Costituzione: racconterà l’esperienza della sua famiglia fuggita da Torino in Svizzera a seguito delle famigerate leggi razziali contro gli Ebrei, emanate da Mussolini e controfirmate dal re. Una pagina vergognosa della storia dell’Italia.

Un’altra commovente testimonianza sarà fornita da Anita Bounous, residente in paese e figlia di un maresciallo: ricorderà la deportazione di suo fratello Silvio in un campo di concentramento in Germania, da cui non fece mai più ritorno.  L’incontro è stato organizzato dal Comune di Sant’Antonino dal Comune di Vaie e dall’Ampi.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.