SANT’ANTONINO OSPITA I PROFUGHI, IL GOVERNO DÀ 4000 EURO AL COMUNE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn


DALL’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE
SANT’ANTONINO DI SUSA – L’amministrazione comunale ha ricevuto dal ministero dell’Interno 4000 euro quale riconoscimento per aver accolto 8 profughi richiedenti asilo. Si tratta di 500 euro l’anno per ogni profugo, previsti dalla manovra finanziaria del 2016, che rappresentano un segnale di comprensione dello sforzo di chi è in prima linea su questo tema, ha osservato l’Anci. La giunta guidata dal sindaco Susanna Preacco impiegherà questi soldi per la comunità santantoninese, sistemando la recinzione del campo da calcetto al Codrei e quella del campo da basket nella zona dei Medagli.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. “Susanna Preacco impiegherà questi soldi per la comunità santantoninese, sistemando la recinzione del campo da calcetto…” – eccerto, altrimenti gli ospiti dove giocherebbero? Alle risorse piace molto passare il loro tempo giocando a calcetto…che altro hanno da fare? Mangiare, dormire e giocare – quando sono bravi ragazzi.

    • Purtroppo sono domande che ho fatto ma ti vengono date risposte alla c…non esaurienti dal primo cittadino del paese con la schiera di leccapiedi al seguito quando si chiede e si dice che e stato dato il contentino ma il comune ha dato alloggio in casa donata da un privato al comune x le persone anziane. X invalidi in difficoltà arredato con mensa a casa famiglia vestiti e altro ti viene risposto che il comune non paga niente e le utenze chi le paga

  2. 4000€? Con quello che ci costa e costerà mantenere tutti questi parassiti ci prendono pure in giro facendoci l’elemosina con quattro spiccioli. Spiccioli che arriveranno sempre e comunque dalle nostre tasche. Ci concedono una ridicola paghetta come contentino per avere l’onore di poter mantenere, coi nostri soldi e ad libitum, un mucchio di nullafacenti senza arte né parte. Oltretutto, solo di utenze costeranno al mese più della paghetta annuale. Chi le pagherà le utenze? Gli immigratis?

Rispondi a Hana Boema Hölzelová Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.