SANT’ANTONINO, TRE PARTIGIANI RICEVONO LE MEDAGLIE DAL PREFETTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SANT’ANTONINO DI SUSA – Medaglie della Liberazione a tre partigiani santantoninesi, uno dei quali scomparso qualche tempo fa, per riaffermare il valore di una scelta compiuta più di settant’anni fa e ringraziare questi uomini ai quali dobbiamo la riconquista della libertà e della democratico. 


Accompagnati dal vicesindaco Rocco Franco, hanno ricevuto il riconoscimento Dionigi Giuliano, scomparso qualche mee fa, rappresentato dalla moglie Rina e dal figlio Elio, Evaristo Tonda Roc, assente per motivi di salute, rappresentato dal figlio Dario e Elso Tournour, già sindaco di Venaus. 


La cerimonia si è svolta domenica 20 novembre nella sala congressi del municipio di Rivoli; una giornata organizzata dalla Prefettura di Torino, dal Consiglio Regionale del Piemonte e dal Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione Repubblicana, durante la quale sono stati premiati 109 cittadini dell’area metropolitana torinese, partigiani, ex internati nei lager nazisti, combattenti inquadrati nei reparti regolari delle forze armate e familiari dei deceduti nel 2016. A premiare i partigiani, Nino Boeti, vicepresidente del Consiglio regionale e presidente del Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e il prefetto Renato Saccone.

(Fonte: Ufficio Stampa del Comune di Sant’Antonino di Susa)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.