SAUZE D’OULX, APPUNTAMENTO CON “MUSIC IN THE STREETS”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI SAUZE D’OULX

SAUZE D’OULX – Scenario Montagna taglia il traguardo della tredicesima edizione e ripropone a Sauze d’Oulx l’iniziativa di Music in the Streets che porta musicisti di fama proprio nel cuore della località turistica dell’alta Valle di Susa. Roberto Beccaria dell’Associazione Culturale Lucas che organizza l’evento, presenta la rassegna dal titolo “Nato nell’ormai lontano e preolimpico 2005”.

La filosofia di base di Scenario Montagna resta la stessa: un percorso che lega luoghi, artisti ed eventi disegnando un abito su misura per il territorio che lo ospita. Così capita, ad esempio, che un bosco diventi palco, sipario e platea di un insolito concerto dedicato alla natura, o che grandi nomi della musica italiana si prestino di buon grado a ferragostani concerti mattutini a 2.000 metri di quota. Ricordando sempre che tutti gli eventi sono gratuiti.

Vediamo allora cosa propone per il 2017 Music in the Streets a Sauze d’Oulx. L’appuntamento è domenica 13 agosto a partire dalle ore 16. Protagonisti saranno Dino Pelissero Trio, Irish Coffees Trio, Sergio Appendino dj set+live performance. Le strade del centro storico del paese diventeranno così lo scenario di un pomeriggio di musica in strada. Un percorso musicale punteggiato da due luoghi musicali, due postazioni artistiche per due originali concerti.

The Irish Coffees Trio è un terzetto capitanato da Elisabetta Bosio che è già stato a Sauze d’Oulx, e stavolta propone un repertorio incentrato sulla tradizione musicale irlandese e scozzese.

Dino Pelissero Trio è formato da Andrea Roletto alla chitarra. Dino Pelissero al flauto e Umberto Cariota al basso elettrico. Pelissero è un flautista, polistrumentista (kalimba,sanza,mbira,tin wistle,indian flûte, piccola Cora, sinth ed elettronica), compositore e musicoterapeuta di scuola indiana. Non solo ma è anche uno straordinario rappresentante della scena jazz e fusion torinese ed italiana. Dalle collaborazioni negli anni ’80 a Londra con Dick Hekstall-Smith e con il maestro indiano Sri Vemu Mukunda, alle attuali con Pino Russo, Giulio Camarca, Flavio Boltro, Nunzio Barbieri. Dino è musicista sempre pronto alla sperimentazione e il suo trio in scena il 13 agosto non farà accezione. Sarà un concerto/spettacolo che spazierà infatti tra il jazz ed il funky, la fusion e le musiche etniche africane e asiatiche, con intriganti contaminazioni con l’elettronica.

Happen Dj al secolo Sergio Appendino, leader dell’ensemble dei Mishkalé, è anche un validissimo dj: la sua selezione di brani e musiche contiene spesso elementi a sorpresa in un viaggio sonoro che attraversa tre decadi di musica.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.