SAUZE D’OULX, DISTRIBUZIONE DELLE MASCHERINE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI SAUZE D’OULX

SAUZE D’OULX – Il Comune di Sauze d’Oulx porta le mascherine in piazza. Nella mattinata di oggi venerdì 29 maggio in piazza Assietta è stato allestito il gazebo per la distribuzione delle mascherine comunali. Si tratta di un’ulteriore fornitura alla popolazione dopo la distribuzione porta a porta avvenuta già nel weekend del 9 maggio.

E anche questa volta in prima fila nella distribuzione ci sono i volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile. Il sindaco Mauro Meneguzzi commenta questa nuova azione di prevenzione: “Con l’entrata in vigore della Fase 2 dell’Emergenza Covid-19 ad inizio maggio avevamo già attivato il servizio di misurazione a distanza della temperatura corporea e, una volta giunte in Comune le mascherine della Regione Piemonte, provveduto alla loro distribuzione capillarmente a tutta la popolazione residente. Ci eravamo poi dedicati in via esclusiva anche ai bambini, al fine di offrire loro protezioni individuali in vista delle uscite di socializzazione. Avendo ora ancora a disposizione un certo quantitativo di mascherine, sia per adulti che per bambini dai 6 ai 12 anni, abbiamo deciso di allestire per questa mattina un gazebo in piazza Assietta dove offrire gratuitamente a tutta la popolazione le mascherine di protezione individuale. Una decisione che abbiamo preso anche in virtù del fatto che con la nuova ordinanza sino al 2 giugno è fatto obbligo indossare la mascherina anche all’aperto nei luoghi pubblici, quindi abbiamo voluto offrire a tutti un’opportunità in più di dotarsi di dispositivi di protezione. Il tutto sempre grazie al prezioso lavoro del Gruppo Comunale di Protezione Civile che ancora una volta ringraziamo di cuore”.

Meneguzzi ringrazia anche la Protezione Civile per due servizi che sono stati svolti in emergenza e che sono stati chiusi con la Fase 2: “Con il nuovo DPCM del 17 maggio che ha previsto la possibilità di spostarsi più liberamente, abbiamo disattivato il servizio di spesa a domicilio e di dog sitter, fermo restando la piena disponibilità del Comune e degli enti di volontariato di supportate eventuali persone in difficoltà, semplicemente contattando i referenti delle associazioni di volontariato oppure uno dei componendi dell’Amministrazione Comunale”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.