SAUZE D’OULX, LA LETTERA DEL PADRE DI UNO DEI VANDALI: “GRAZIE ALLA POLIZIA LOCALE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

LETTERA FIRMATA

SAUZE D’OULX – Gentile direttore, sono Enzo, padre di uno degli otto “vandali” che hanno impropriamente utilizzato tre estintori nell’autorimessa di piazzale Genevris. Da cinque anni, veniamo a trascorrere parte della nostra estate a Sauze d’Oulx e, come spesso capita quando si ama un luogo, ci si sente parte integrante della Comunità che ci vive.

Per questo motivo, sono stato colpito e molto dispiaciuto per il gesto di mio figlio (più che un atto di vandalismo, mi sono fatto l’idea che si sia trattato di uno stupido palliativo alla noia adolescenziale di branco, condito con la curiosità di vedere se e come funziona un estintore scaduto nel 2018).

Voglio ringraziare di cuore gli agenti locali non solo per l’efficienza dimostrata, ma soprattutto per il senso di umanità e l’intelligenza dimostrata nel far pulire dagli stessi ragazzi l’area del garage. Condivido totalmente le parole di Davide Allemand in merito alla lezione pratica di educazione civica, senso del bene comune e prevenzione ai rischi che i ragazzi hanno avuto l’occasione di fare qui a Sauze d’Oulx.

Per questo ribadisco la mia ferma intenzione di trattenere a mio figlio l’equivalente economico che possa compensare i tre estintori danneggiati, e provare a trasformare questo brutto episodio in una opportunità di crescita per imparare a gestire la stupidità del branco, il bene comune e le misure di sicurezza di quanti parcheggiano nel garage.

Gentili saluti.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

7 COMMENTI

  1. Complimenti al genitore per la sua posizione presa. Noi vorrei essere nei panni di chi amministra quello stabile, come responsabile della sicurezza,….azzz

  2. Troppo facile trattenere la paghetta

    Mandalo a lavorare e vedrai come scompare la noia adolescenziale….

    E non ci sono giustificazioni riguardo al gesto fatto quali noia o curiosità

  3. Benché paragrafata la vetusta’ dell’idrante,vedo che ha funzionato egualmente,mi domando se al posto di un idrante scaduto,ci fosse stato un ordigno bellico vetusto anche lui ma inesploso,sicuramente la noia sarebbe immantinente cessata e per rimediare al danno ci sarebbe voluto ben altro

  4. Carissimo, e’ inutile dire che non si trattava di vandalismo e poi indicare che l’ estintore era scaduto. Il problema qui e’ il perche’ con tante attivita’ e possibilita’ di sano divertimento si facciano cose del genere.Lei e’ amareggiato lo capisco ma non capisco perche’ suo figlio non ha imparato il suo stesso senso civico. Io non ho insegnato a tirare su una cosa da terra in casa , mio figlio l’ ha imparato vedendolo fare a me.Per paura che ingoiasse qualsiasi cosa che cadeva a terra ero pronta a vedere e raccogliere tutto e lui raccoglie e mi porta cio’ che trova in casa.Fuori gli ho insegnato di no. Sono davvero confusa sulle sue giustificazioni atte a indicare un problema che poteva dire in privato a chi di competenza. Buongiorno

  5. Comunque al di la’ di tutto sig.Enzo essere genitori non e’ facile…come essere figli talvolta…la societa’ , lo stress causato anche dal covid19 ecc. A giudizi o commenti siamo bravi tutti e dopo bisogna vedere….buon lavoro e buona fortuna a tutti i genitori.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.