SCI, IL VALSUSINO FRANZOSO VINCE L’ORO AI CAMPIONATI ITALIANI: “È PRONTO PER LA NAZIONALE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Matteo Franzoso premiato (al centro)

RICEVIAMO DALL’UFFICIO STAMPA FISI

BARDONECCHIA – Ai Campionati Italiani Aspiranti sono stati assegnati i primi titoli e il Comitato FISI Alpi Occidentali ha ottenuto una medaglia d’oro e una di bronzo, grazie a Matteo Franzoso, sempre più “punta di diamante” della squadra regionale maschile, genovese di nascita ma ormai felicemente trapiantato in Valsusa. 


Nella giornata in cui sulla pista 25 Alta del Melezet si è disputato il Super-G, l’atleta classe 1999 dello Sci Club Sestriere è stato autore di una prova magistrale. Il titolo italiano è andato ad uno dei favoriti, Giovanni Zazzaro, portacolori dello Ski Club Chamolè, primo in 58”, 31/100 con un vantaggio di soli 3/100 sulla coppia formata dal lombardo Tommaso Canclini (Bormio) e dal francese Fred Yates Smith (Club des Sports Val d’Isére). Quarto assoluto, ma terzo nella classifica dei Campionati Italiani, Matteo Franzoso, staccato di 37/100. Molto bene anche Mattia Borgogno (Melezet) quinto assoluto, quarto nella classifica dei Campionati Italiani a soli 9/100 dal podio e primo dei nati nel 2000. Completano la classifica assoluta dei primi dieci l’altoatesino Arold Lunger (Nova Levante), Mattia Cason (Gardena Raiffeisen), Johannes Moroder (Gardena Raiffeisen), Davide Baruffaldi (Lecco) e Manuel Prantl (Amateursportverein Passeier). Il ligure Francesco Colombi (Equipe Limone) è giunto quattordicesimo assoluto e dodicesimo degli italiani, Stefano Cordone (Ski College Limone) ventiduesimo assoluto e diciannovesimo degli italiani, Emanuele Careddu (Val Vermenagna) trentatreesimo assoluto e ventisettesimo degli italiani, Marco Giordano (Val Vermenagna) trentottesimo assoluto e trentunesimo degli italiani, Michele Currado Vietti (Equipe Limone) quarantacinquesimo assoluto e trentaseiesimo degli italiani, Federico Solera (Valchisone Camillo Passet) cinquantunesimo assoluto e quarantaduesimo degli italiani ex aequo con Andrea Calzati (Bardonecchia), Andrea Casetta (Valchisone Camillo Passet) cinquantatreesimo assoluto e quarantaquattresimo degli italiani. Oltre la cinquantesima posizione gli altri atleti del Comitato FISI Alpi Occidentali. 

La somma dei tempi ha premiato con l’oro in Combinata Alpina Matteo Franzoso, con il tempo complessivo di 1’,47”, 51/100, per un margine di 22/100 su Giovanni Zazzaro e di 40/100 l’altoatesino Mattia Cason.

Decisamente soddisfatto Matteo Ponato, tecnico della squadra regionale del Comitato FISI Alpi Occidentali: “Una giornata molto positiva per merito di Franzoso. Forse in Super-G si poteva fare qualcosina di più, ma Matteo ha dimostrato di avere solidità fisica e mentale dopo i problemi alla schiena che l’hanno limitato nelle scorse settimane. E con una condizione così, anche in Gigante e Slalom, che rimane la specialità nella quale si sente più sicuro, possono arrivare risultati importanti”. Intanto però il ragazzo genovese del Sestriere merita a fine stagione di fare il grande salto nelle selezioni nazionali: “Le scelte non spettano chiaramente a noi – precisa Matteo Ponato – ma credo che sia assolutamente pronto e maturo per una chiamata importante. In questa stagione è maturato e ha acquisito la mentalità giusta”.
La valdostana Giulia Albano (Mont Glacier) ha vinto invece il Super-G femminile in 59”,27/100 con 4/100 di vantaggio sulla corregionale Carlotta Da Canal (Chamolé) e 41/100 sulla figlia d’arte altoatesina Teresa Runggaldier (Gardena Raiffeisen). Si ferma ai piedi del podio per soli 4/100 la trentina Francesca Fanti (Fiamme Oro Moena), mentre il quinto posto è appannaggio di Carmen Moser (Amateursportverein Sarntal), anche lei vicina al podio, distante solo 7/100. Completano la top ten Monica Zanoner (Ski Team Fassa), Celina Haller (Sportclub Merano Ski Alpino), la veneta Emma Benini (Ponte nelle Alpi), la valdostana Carlotta Nimue Welf (Gressoney Monte Rosa) e Lea Mayr (Amateursportverein Villnoes Raiffeisen). Quindicesima assoluta e prima delle atlete del Comitato FISI Alpi Occidentali è la cuneese Angelica Bonino (Equipe Limone), mentre la genovese Chiara Cittone (Bardonecchia) è venticinquesima assoluta e ventitreesima delle italiane, la valsusina Sara Allemand (Bardonecchia) ventisettesima assoluta e venticinquesima delle italiane, Giorgia Roero (Lancia) trentatreesima assoluta e trentunesima delle italiane, Giorgia Nosenzo (Bardonecchia) trentaseiesima assoluta e trentaquattresima delle italiane, Federica Vieri (Valsusa Ski Team) trentanovesima assoluta e trentasettesima delle italiane, Nicole Walch (Sansicario Cesana) cinquantaquattresima assoluta e quarantanovesima delle italiane, Marica Basso (Mondolè Ski Team) e Benedetta Marrai (Sansicario Cesana) cinquantasettesime assolute e cinquantaduesima delle italiane. Oltre il sessantesimo posto le altre atlete del Comitato FISI Alpi Occidentali. In Combinata titolo alla poliziotta trentina Francesca Fanti in 1’,50”,24/100, argento a Carlotta Da Canal staccata di 2”,27/100, bronzo all’altoatesina Teresa Runggaldier a 3”,19/100. Quinta piazza per Angelica Bonino.
Giovedì 9 marzo, a Sestriere sulla pista Sises 2 si disputerà il Gigante maschile, mentre a Sansicario sulla Rotary 74 sarà di scena lo Slalom femminile.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.