SCUOLA E SPORT, BINOMIO FONDAMENTALE IN VALSUSA: UN SUCCESSO IL CONVEGNO DI BARDONECCHIA ORGANIZZATO DALL’ISTITUTO FREJUS

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

received_10209012149681297

image

image

di THOMAS ZANOTTI

BARDONECCHIA – “Le scuole devono avere l’autonomia di poter pianificare al meglio le vacanze di Carnevale, che durino anche una settimana. Mi impegnerò a fare questa richiesta in Regione e al Ministero”. E’ il provveditore agli studi di Torino Catania a fare questo annuncio, durante il convegno “Scuola, Salute, Sport” organizzato dall’Istituto Frejus venerdì scorso. Un evento ideato in occasione dei 50 anni della scuola superiore di amministrazione, finanza e marketing, presieduta dal grande prof. Giovanni Valentini.

GUARDA LE FOTO DEL CONVEGNO DELL’ISTITUTO FREJUS

L’incontro è servito da stimolo per rilanciare i rapporti, non sempre idilliaci, tra il mondo dello sport e quello della scuola. Tra i relatori c’erano dirigenti delle varie federazioni sportive ed esperti del settore: RICCARDO D’ELICIO – Presidente CUS Torino, ROCCO MARCHEGIANO – Presidente Federazione Ciclistica Comitato Regionale per il Piemonte, FABRIZIO MARCHETTI – Presidente Fijlkam (Federazione italiana Judo, Lotta, Karate e Arti Marziali) Piemonte, PIETRO MAROCCO – Presidente FISI AOC e GIANFRANCO MARTIN – Consigliere Federale FISI. L’incontro è stato introdotto dal sindaco ROBERTO BORGIS, da VALTER MARIN – Presidente Fondazione Post-Olimpica e da GIOVANNI VALENTINI – Dirigente Scolastico Istituto Frejus. L’incontro è stato moderato dal direttore di ValsusaOggi e giornalista de La Repubblica, Fabio TANZILLI.

GUARDA LE FOTO DELL’INCONTRO DI BARDONECCHIA

I dirigenti delle federazioni hanno rimarcato le difficoltà che spesso i giovani atleti hanno, nel poter esprimersi al meglio anche nelle attività scolastiche. Fondamentale, in tal senso, poter attuare dei progetti in cui il corpo docente sia formato in tal senso, in maniera consapevole: rendendosi conto che l’attività agonistica sportiva non è un gioco, ma un vero e proprio impegno che permette al giovane di crescere in salute e imparando “lezioni” importantissime anche nella vita. Il valore della vittoria, così come quello della sconfitta. L’importanza di prendersi le proprie responsabilità, sia nei successi, ma soprattutto nei “fallimenti” o quando il risultato atteso non arriva, senza dare la colpa altrove.

Il provveditore Antonio Catania ha ascoltato attentamente le varie proposte, e tra il pubblico c’erano anche parecchi operatori del mondo dello sport invernale. Inevitabilmente si è parlato anche dello sport in chiave turistica, soprattutto in una regione come il Piemonte, ed è proprio per questo che Catania, sollecitato dall’intervento di Alberto Casse, ha annunciato questa importante iniziativa per quanto riguarda le vacanze di Carnevale. “Proprio perchè viene difficile poter conciliare le diverse esigenze di ogni territorio e quindi di ogni scuola, è fondamentale che gli istituti possano valorizzare l’autonomia scolastica potendo proporre dei giorni di vacanza che possono aiutare l’indotto sportivo e turistico – ha spiegato – e proprio per questo chiederò agli organi competenti di poter dare questa possibilità”.

Vari interventi, tra il pubblico, hanno sottolineato l’importanza di non disperdere il patrimonio dell’educazione sportiva: dagli azzurri dello sci Marsaglia e Borsotti, l’allenatore Del Dio, l’assessore allo Sport Grisa. Dal canto suo, il sindaco Borgis ha ricordato i progetti di Bardonecchia sviluppati proprio per favorire l’interazione e la collaborazione tra il mondo dello sport e i giovani, come ad esempio i lavori al palazzetto dello sport, ed altre iniziative.

Soddisfatto per la riuscita dell’evento, il preside Valentini: “E’ stata una giornata importante, per rilanciare il binomio scuola-sport, e ci auguriamo che le idee espresse nel convegno siano da spunto per chi ha il potere di decidere”-

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.