SEGGIOVIA DI CHIOMONTE CHIUSA, L’APPELLO DI OLIVERO: “SE IL COMUNE CI DÀ UNA MANO POSSIAMO RIAPRIRLA, MA GUGLIELMO E IL SINDACO SI SIEDANO AD UN TAVOLO PER TROVARE LA SOLUZIONE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

  
di LUCA OLIVERO (Presidente di Frais 2010)

Gentile direttore abbiam avuto modo di leggere l’articolo che parla della seggiovia Chiomonte Frais. Ci fa piacere che la minoranza sia così ben edotta. Ció vuol dire che nulla viene nascosto dalla maggioranza nei confronti della minoranza. Ebbene fa piacere che il dr. Guglielmo si dispiaccia del fatto che la Chiomonte Frais sia chiusa ma nessuno meglio di noi di Frais 2010 sa quanto sia impossibile da gestire tale impianto.

Per cinque anni abbiamo avuto un passivo derivante dalla gestione della seggiovia di circa 45/50 mila euro all’anno. È vero che il costo di gestione si avvicina di molto agli 800€ al giorno, mi fa anche piacere che il dr.Guglielmo citi la cifra di 42€ che sarebbe il biglietto da far pagare a chi usa l’impianto per pareggiare i costi.

Noi, per altro, non chiediamo nulla di diverso da ció che fanno i comuni olimpici con gli impianti di arroccamento nei confronti delle rispettive società di gestione. Noi il 23 agosto apriremo la seggiovia per la festa di san Bartolomeo. Siamo prontissimi anche ad aprirla tra pochi mesi per la stagione invernale. Il tutto se il comune ci darà una mano per le spese di luce e di personale.

Siamo ancora disponibili , per amore di Chiomonte, ad avere un passivo sulla seggiovia ma riteniamo sia giusto che tale passivo venga in parte accollato dall’amministrazione. Concludendo e ringraziando dello spazio concessoci, chiediamo peró al Dr. Guglielmo di entrare o di far entrare qualche membro della minoranza nella costituenda Commissione consigliare sugli impianti del Frais.

Noi, come Frais 2010, auspichiamo che il comune a breve riesca a chiudere la trattativa di acquisto dei vecchi skilift dalla Dedalo srl, società che ha affittato con atto notarile il ramo d’azienda a noi di Frais 2010. Ció perchè solo se gli impianti saranno comunali ci potranno essere gli investimenti necessari affinchè la stazione, che noi con immense fatiche abbiam fatto rinascere possa vivere serena x lunghissimi inverni.

Per cui cari Ollivier e Guglielmo x il Frais sedetevi ad un tavolo e, con la buona volontà e l’amore per Chiomonte e per il Frais, troviamo TUTTI assieme una soluzione che dia serenità e tranquillità. Vi aspettiamo in tanti il 23 agosto al Frais… Ma salite con la Seggio!! Buone vacanze!

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.