SESTRIERE, ANCHE IL PALASPORT RIMANE SENZA GESTORE: UN’ALTRA TEGOLA DOPO LA PISCINA E IL CINEMA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SESTRIERE – Non solo la piscina e il cinema, ma anche il palazzetto dello sport di Sestriere rimane senza un gestore. La cooperativa Polisport Auxilium, che aveva vinto la gara d’appalto nel 2013, ha gettato la spugna terminando l’attività con un anno d’anticipo.  La comunicazione ufficiale di disdetta, indirizzata a sindaco e segretario comunale, è stata fatta a fine luglio. I motivi sono economici: “A causa degli ingenti costi di gestione derivati dalle utenze, personale e spese fisse di conduzione – spiega nella lettera al Comune la presidente della cooperativa Tiziana Piovano – non siamo più in grado di sostenere gli effetti negativi prodotti negli anni dalla gestione, quindi siamo costretti a non proseguire”.

Fino ad oggi il palasport è rimasto comunque aperto con una gestione “transitoria”: il Comune si è intestato le utenze per evitare la chiusura proprio ad agosto, nel periodo di maggior affluenza turistica. “Se il Comune non si fosse intestato le bollette, visto che non erano state più pagate, avrebbero interrotto la luce e altri servizi – spiega il consigliere comunale di minoranza, Alberto Paleardi – dentro il palazzetto c’è ancora un dipendente della cooperativa, ma non si sa a quale titolo e soprattutto chi sta incassando i soldi per l’utilizzo dell’impianto e chi ne sia responsabile in caso di problemi. Di questo e altri temi parleremo stasera in consiglio comunale, perchè ho presentato un’interpellanza al sindaco su questo e altri problemi che rischiano di avere ripercussioni sul piano turistico”.

“Al fine di salvaguardare le numerose attività estive si è trovata una soluzione temporanea – precisa la Piovano – in attesa della risposta del secondo arrivato in gara, contattato dal comune,per subentrare nella gestione. L’amministrazione comunale si è dimostrata, come sempre, molto collaborativa e sensibile verso le esigenze della cittadinanza. La cooperativa non ha emesso alcuna fattura a fronte dei servizi estivi ed ha tutelato il personale dipendente, in attesa di una prossima e definitiva nuova gestione”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.