SESTRIERE, IL COMUNE VENDE L’HOTEL PER I DISABILI: ERA COSTATO 2,5 MILIONI PER LE OLIMPIADI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

SESTRIERE – Il Comune mette in vendita l’hotel per i disabili realizzato per le Olimpiadi. Lunedì sera in consiglio comunale la maggioranza di Marin ha dato il via libera alla vendita dell’hotel Lago Losetta, costato 2.5 milioni di euro di soldi pubblici, con un importante contributo dei Lions Club (600mila euro). Sarà fatta una gara pubblica per assegnarlo ad un privato. Contraria all’operazione la minoranza, guidata dall’ex sindaco Colarelli: “Secondo noi non si doveva vendere ad un privato, visto che l’hotel era stato realizzato proprio per i disabili, mentre cedendolo ad un privato potrà anche cambiare destinazione”. Ma non ci sono dei vincoli? “È stata inserita una penale di 100mila euro, nel caso in cui la destinazione venga modificata. Una cifra irrisoria per una società che vuole investire in quell’hotel per farci più camere, proprio modificando gli spazi e riducendo, ad esempio, i bagni per i disabili, che sono molto ampi. È chiaro che se l’hotel fosse rimasto di proprietà pubblica, il Comune sarebbe stato il miglior garante per l’accoglienza ai disabili”. Perplessità anche per il fatto che lunedì sera, in consiglio la maggioranza non ha presentato perizie sul valore dell’immobile. Per non scontentare i Lions, il Comune ha garantito che – nel caso in cui l’hotel perderà la sua caratterizzazione e destinazione d’uso per i disabili – saranno investiti 600mila euro per opere pubbliche a favore dei portatori di handicap (ossia la cifra che gli stessi Lions avevano raccolto per costruire l’albergo Losetta). Comunque sia, la maggioranza ha accettato di inserire nel testo del bando un paio di proposte della minoranza: che venga comunque inserito tra i requisiti del privato “l’utilizzo prioritario per i disabili”, e che l’hotel non sia (s)venduto a meno di 1 milione di euro. Inoltre, sull’hotel il Comune paga ancora un mutuo che scadrà solo il 31 dicembre 2026, la cui somma ammonta a 309mila euro (all’inizio era circa 500mila euro).

.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.