SESTRIERE, MARIN REPLICA ALLA VIALATTEA SUI SOLDI PER LA COPPA DEL MONDO DI SCI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di VALTER MARIN 

SESTRIERE – Egregio Direttore, ho letto il Suo articolo dell’11 c.m. a riguardo di una presunta polemica di meriti e non meriti riferiti alle 2 splendide giornate di coppa del mondo di sci femminile, che hanno visto a Sestriere il 18 e 19 gennaio 2020 circa 30.000 persone.

Ritengo di intervenire in qualità di sindaco protempore di allora che, unitamente alla mia giunta e al mio gruppo consigliare di maggioranza, ha fortemente creduto ed insistito ad ottenere l’evento. Quindi, parlerei di quanto il Comune di Sestriere, al momento dell’assegnazione, avevo l’onore e l’onere di rappresentare.

Non so cosa serva entrare in polemiche su un evento di interesse mondiale così ben riuscito, sicuramente grazie alla provata esperienza dello Sporting Club Sestrieres e delle professionalità al suo interno. Ma siccome l’articolo parla di verità, ritengo che debba essere raccontata nella sua completezza.

C’è molta corrispondenza intercorsa tra il Comune, lo Sporting Club e la Regione precedentemente all’evento. Vado ad alcune lettere, ed in particolare a quella risalente al 26/03/2018, con la quale lo Sporting Club scrivendo al sottoscritto, lamentò il mancato versamento da parte della Regione Piemonte, del contributo che la stessa si era impegnata ad erogare per le gare di coppa del Mondo del 10 e 11 dicembre 2016, ed inoltre indicava nella stessa lettera la propria rinuncia alle gare di calendario della coppa del Mondo 2019.

Quella lettera mi preoccupò moltissimo e l’ingegner Brasso è al corrente di quanto mi sia impegnato personalmente con gli assessori della Giunta Chiamparino e con i direttori Regionali per sollecitare il versamento dovuto.

Contemporaneamente, comunicai a Brasso che Sestriere non poteva rinunciare alle gare presenti in calendario perché il rischio era quello di uscire dal Circo Bianco per chissà quanti anni. Lo stesso Ingegnere mi ripeté che, senza garanzie economiche di almeno 450.000 euro di contributi, lui non avrebbe mai preso le gare.

Fu così che avviai personalmente contatti telefonici ed incontri con il presidente della Fisi Flavio Roda, con il supporto del mio vice sindaco Gianni Poncet, per capire se c’era una soluzione che consentisse lo svolgimento delle gare comunque, senza lo Sporting Club come organizzatore ma bensì come erogatore dei servizi per le competizioni, come per altro già accaduto a Bormio.

Il 13/03/2019 si tenne uno specifico incontro in Comune a Sestriere, con i tecnici della Fisi, l’amministrazione comunale e l’ingegner Brasso per ragionare sui costi organizzativi. Il 15 marzo lo Sporting Club inviò a Fisi e al Comune di Sestriere 1.003.000 euro, ai quali sarebbero stati detratti euro 103.000 di contributo della Sestrieres.SPA all’evento; stesse condizioni venivano ribaditye con lettera del 28/03/2020.

Nelle numerose telefonate con il Dott. Roda, lui stesso mi fece presente che a maggio era previsto il Congresso Fis e che, se la Fisi non avesse ottenuto garanzie certe di contributi, avrebbe rinunciato alle gare di Sestriere.

Fu così che con la variazione di bilancio del Comune di Sestriere, con conseguente rinuncia alla realizzazione di varie opere pubbliche, il Sottoscritto, con lettera del 19/04/2019 scrisse al presidente Roda chiedendo di portare in calendario le due gare a gennaio 2020 e garantendo alla Fisi un contributo di 650.000 euro.

Roda mi disse: “Non mi è mai successo che un Comune, pur di non perdere la Ciooa del Mondo, impegni una cifra così importante del suo bilancio e con questa lettera mi presenterò sereno al congresso Fis e difenderò le vostre richieste“. Così il 3 giugno vennero ufficialmente assegnate le gare per il 18 e 19 gennaio 2020.

Arriviamo quindi al 4 luglio 2019 dove in una riunione svoltasi in Comune a Sestriere, alla presenza del sottoscritto, del vice Sindaco Gianni Poncet, del Presidente della Fisi Flavio Roda e del Presidente della Sestrieres Spa Giovanni Brasso, il quale, in quella occasione, comunicò la disponibilità all’organizzazione come Sporting Club Sestrieres (quindi non più la Fisi) e chiese (con lettera dello stesso giorno) una garanzia di contributo di 450.000 euro.

Ma tutti i presenti ricordano, soddisfatti di tale scelta, che dissi chiaramente che, qualora la Regione non avesse garantito tale importo sarebbe stato il Comune a farsene carico.

Inoltre, nella stessa riunione comunicai al Presidente della Fisi, che sarebbe stato intendimento del Comune di Sestriere avanzare la propria candidatura per ospitare i campionati mondiali di sci alpino assoluti per il 2029 (seguirà in data 19/8/2019 lettera formale a firma del sottoscritto).

In conclusione: senza la garanzia del Comune per 650.000 euro alla Fisi prima del congresso FIS di maggio 2019, le gare sarebbero state assegnate alla località Sestriere? Io credo di no.

Chiaro ed evidente a tutti che gli oneri organizzativi erano in capo allo Sporting Club Sestrieres. Ma è evidente, che gran parte degli onori spettino sicuramente agli organizzatori, in primis, compresi anche i maestri di Sci aggiuntisi all’ultimo momento, causa nevicata della sera precedente alle gare. Senza dubbio non si può disconoscere lo sforzo della Regione Piemonte per il consistente contributo ed il fondamentale ruolo, per quanto scritto sopra, del Comune di Sestriere, per tutto il periodo antecedente le gare.

Con l’occasione mi pare giusto sottolineare come durante i miei due mandati di sindaco siano stati impegnati e spesi denari pubblici sul sistema neve come mai è accaduto nella storia del Comune di Sestriere.

Ricordo solamente alcuni dati dei più significativi sia in investimenti che in spesa corrente:

  • 2.800.000 euro per sistemazione frana pista discesa libera Banchetta Nasi
  • 450.000 euro per sovrappasso Strada SP 23

 

  • 500.000 euro circa annui per l’innevamento dell’intero comprensorio ciclistico ViaLattea (Totale annuo dei 6 Comuni circa 1.400.000) ai quali si devono aggiungere circa 2.700.000 euro della Regione Piemonte e circa 2.000.000 di euro della Sestrieres Spa.

Chiudo chiedendomi a cosa serve ed a chi serve aprire polemiche su un evento che deve vedere un’intera comunità coesa e non divisa. Come cittadino di Sestriere e come Consigliere Regionale di riferimento del territorio avrei piacere, e sono sempre disponibile a ragionare su tante coppe del Mondo future, femminili e maschili, nonché su eventi ancor più ambiziosi (sia invernali che estivi) per il bene della collettività e del comprensorio sciistico della ViaLattea: orgoglio e vanto del nostro invidiabile territorio.

Cordialmente.

Valter Marin

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Certo non vuoi mica che un politico “interessato alle elezioni comunali” si faccia scappare l’occasIone di autoglorificarsi e di cercare di portare consensi al suo successore.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.