SESTRIERE, TRE AMICI DISABILI REALIZZANO IL SOGNO DI FARE DOWNHILL IN ALTA VAL SUSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Danilo e Luca in vacanza a Sestriere

di SELENE BAIANO

SESTRIERE – E se provassimo a guardare il mondo da un altro punto di vista? E’ la sfida di Viaggio Italia, in particolare di Danilo e Luca, che da tre anni percorrono il nostro Paese con le loro carrozzine, tra incontri e avventure, sport e risate, per portare un messaggio forte e chiaro: la disabilità è un limite da esplorare, un punto di vista diverso dal quale vivere e raccontare la vita di tutti i giorni.

Nel 2017 si riparte con un gesto forte, di amicizia e solidarietà. Durante la scorsa edizione i ragazzi avevano lanciato una raccolta fondi sulla piattaforma lastminuteheroes.org per acquistare uno speciale furgone per Danilo Neri, un amico rimasto tetraplegico all’età di 17 anni. Tante le realtà coinvolte in questa gara di solidarietà e grazie all’aiuto di tutti l’obiettivo è stato raggiunto! Danilo Neri ora può ricominciare a viaggiare, diventando anche protagonista di una tappa del nuovo viaggio, quella in programma da oggi a Sestriere, per fare downhill con i due amici di sempre.
Seguire Danilo e Luca ai tempi dei social è facilissimo e tutti possono farlo, basta collegarsi a Facebook o a Instagram per viaggiare con loro e vivere un sacco di esperienze… ad altezza carrozzina. Già, perché Danilo e Luca da quasi 20 anni, a causa di un incidente, vivono seduti su una carrozzina e il viaggio, ironico, divertente, a tratti avventuroso, ci racconta il mondo dal loro punto di vista.
Le motivazioni di Viaggio Italia sono tutte in una frase di Luca: “Per 20 anni in piedi e quasi 20 anni seduti… sappiamo bene com’era prima ma ci piace tantissimo anche vivere il presente. E vogliamo impegnarci perché sia sempre più facile”. Viaggio Italia è spunto di riflessione e di approfondimento sul tema dell’accessibilità per tutti, motivo di grande coraggio per chi vive la disabilità e non sempre trova da solo la forza di reagire alle difficoltà.

La partenza per Sestriere con il nuovo pullman a disposizione dei tre amici

Danilo è un progettista e designer (e ha vinto la Menzione d’onore Compasso d’oro nel 2011), Luca è architetto e musicista (è il bassista degli Stearica). Da tre anni viaggiano insieme unendo sport, amicizia, musica, turismo, avventure e relax. Quest’anno Viaggio Italia è un progetto ancora più grande, più lungo e più ambizioso; è strutturato come un viaggio a tappe, dal Piemonte alla Basilicata, passando per la Sardegna.

Ci sono due cose che in ogni tappa non mancheranno mai: lo sport e la visita nelle unità spinali. Le Unità Spinali perché sono il posto dove chi ha avuto un incidente, come Danilo e Luca, inizia a capire come riprendere a vivere. L’impegno è quello di portare in questi luoghi un messaggio semplice, fatto di esempi e testimonianza, per raccontare che la vita in autonomia è possibile!
Lo sport è fondamentale per Danilo e Luca. E’ stato uno strumento di riabilitazione dopo l’incidente e oggi è il loro modo di raccontarsi. Luca è il nr. 7 in Italia di Tennis in carrozzina ma in Viaggio Italia lo vedremo cimentarsi, insieme a Danilo, in imprese molto diverse, dal surf allo sci, dal rally al parapendio. Li vedremo incontrare gli atleti paraolimpici di Torino 2006, scendere sul primo bob adattato e fare downhill sulle montagne di Sestriere.
Non è un caso che il Monferrato, che quest’anno ha ottenuto il più prestigioso riconoscimento attribuito dalla Commissione Europea in ambito sportivo, l’European Comunity of Sport 2017, abbia scelto proprio Danilo e Luca come vettori di un messaggio etico e testimoni di un modo di fare turismo e praticare sport accessibile tutti.

Tutte le informazioni sul nuovo progetto di solidarietà sul sito www.viaggioitalia.org.

www.viaggioitalia.org

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.