SICCITÀ IN VALSUSA: L’ACQUA DEL TUNNEL TAV SARÀ USATA PER LE VIGNE DI CHIOMONTE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO STAMPA DI TELT

CHIOMONTE – Da giovedì 14 luglio e per tutta la durata dell’emergenza idrica, l’acqua della montagna raccolta dalla galleria Tav della Maddalena sarà impiegata per irrigare le vigne di Chiomonte. TELT e le imprese del raggruppamento guidato da Webuild che operano nel principale cantiere italiano della Torino-Lione, si sono messe a disposizione del Consorzio irriguo di Chiomonte che ha richiesto di utilizzare le acque di ruscellamento del tunnel, cioè le acque naturali della montagna raccolte nel primo tratto della galleria della Maddalena. Dopo il nulla osta della Città Metropolitana, un’autobotte preleverà quotidianamente l’acqua necessaria a bagnare circa 12 ettari di vigne sul territorio chiomontino. In questa zona, dove si pratica la viticoltura eroica, con filari fino al 30% di pendenza, da 25 anni si producono vini DOC come l’Avanà e il Becquet (rossi) e il Baratuciat (bianco).
“Siamo lieti di poter contribuire ad aiutare il territorio in questo periodo di emergenza – ha spiegato Mario Virano, direttore generale di TELT – consapevoli che l’acqua è un bene prezioso che va preservato. Per questa ragione siamo impegnati a valorizzarla con soluzioni innovative. Oggi supportiamo i viticoltori mentre per il futuro abbiamo studiato insieme al Politecnico di Torino le potenzialità dell’utilizzo dell’acqua calda proveniente dal cuore della montagna in un’ottica di economia circolare. L’applicazione pilota della geotermia sarà la climatizzazione del centro visitatori, mentre al termine dei lavori queste acque saranno messe a disposizione della collettività”.
Attualmente le acque calde sotterranee intercettate dalla galleria della Maddalena sono convogliate all’esterno in vasche dove vengono raffreddate, depurate e poi reimmesse a temperatura-ambiente nel fiume Dora, insieme alle acque di ruscellamento, tornando così nel ciclo naturale.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

19 COMMENTI

  1. Grandioso,
    suggerisco di utilizzare l’acqua calda appena “ruscellata” così da dare a Chiomonte l’opportunità, unica nel mondo, di vendemmiare direttamente vin brule’.

    • Hai stufato veramente mevovingio di un merovingio!! Ma piantala di rompere le balle a tutti, moralista del cavolo, aspetta 20 anni e poi vediamo, continua a vivere nel tuo mondo ovattato, e noi No Tav viviamo nel nostro, ma piantala una volta per tutte, oppure incomincia ad aprire la mente a girare il mondo e a darti una svegliata. (Premetto che questo messaggio non è una minaccia, così almeno non puoi scrivere che siamo solo capaci di minacciare). Vai a farti un giro alle Ramat, che sono rimasti senza acqua per il tuo caro buchetto di ispezione alla Maddalena, non mi va neanche di continuare a spiegarti le cose, tanto non ci arrivi. Buona giornata.

      • Io il mondo l’ho girato abbastanza per poter affermare che siete un branco di luddisti da strapazzo.E non aggiungo altro perché dovrei cominciare ad insultarvi.Fatelo voi un giro per il mondo e poi seppellitevi in qualche valletta laterale e smettete di prenderci in giro con le vostre litanie e geremiadi sempre uguali.
        E vergognatevi di aver portato i delinquenti di Askatasuna ed altre sigle in Valle a fare danni.

        • Luddista ci sarai tu, e io non auguro a nessuno la morte, seppelendosi da qualche parte. Quando siete senza argomentazioni serie e provate, solo questo siete capaci di fare, augurare la morte agli altri, che schifo di persona che è lei. Ma si vergogni, ignorante fascista.

          • Ma lei conosce il significato del termine “luddista”?
            Da quello che scrive credo di no…

            Si informi prima di sparare minchiate…

            E poi fascista lo sarà lei.

      • Hai stufato Tu!!! Parli della Ramat,proprio nei paraggi c’è il ponte di Exilles….gentaglia come voi non la piange nessuno!

  2. Bravo merovingio,
    la “valletta laterale” è una citazione dell’infelice frase televisiva di una delle tre madamine si tav, quelle colorate di arancione, che, dopo tre minuti di notorietà, tornarono giustamente nel nulla da cui erano scaturite.

    • Merovingio si scrive con la M maiuscola,caro brunö.
      E poi a me delle madamine non importa nulla anche se Lei pensa il contrario visto che ragiona per stereotipi ed a senso unico.

  3. Ma vergognati “Peppino 59″, sei una delusione per tutte le persone che sono riuscite a prendere la 5° Elementare…rimani nel tuo piccolo cervello che quando metti insieme 3 parole, ci mettono tempo illimitato per cercare la scritta”EXIT”.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.