SPACCIO DI DROGA IN VALSUSA: 7 ARRESTI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

Questa mattina, in Valle di Susa e nella cintura ovest del capoluogo piemontese, i militari della Compagnia Carabinieri di Susa hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare – emessa dal GIP del Tribunale di Torino su richiesta locale Procura – nei confronti di 8 persone (6 in carcere, 1 ai domiciliari e 1 obbligo di presentazione alla P.G.), sei italiani e due albanesi, gravemente indiziati di traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti. L’indagine è stata avviata nel giugno 2020. I destinatari della misura cautelare sono gravemente indiziati di spaccio di cocaina al dettaglio tra la Valle di Susa e l’area occidentale di Torino. Gli indagati, secondo la ricostruzione accusatoria, avrebbero rivestito differenti ruoli all’interno del gruppo (grossisti, distributori, venditori al dettaglio e spacciatori di piccolo calibro). Nel corso dell’attività d’indagine sono già state arrestate quattro persone e sequestrate 7 kg di cocaina. L’operazione si inserisce nelle attività di contrasto alla produzione, traffico e vendita di stupefacenti nel territorio della Valle di Susa che ha portato, nelle scorse settimane, all’arresto di un 22enne di Susa e al sequestro di oltre 7 kg di marijuana. Le attività connesse all’esecuzione della misura sono tuttora in corso, con perquisizioni in atto nella provincia di Torino e Bergamo, da parte di oltre 90 carabinieri dell’organizzazione territoriale impiegati, insieme ai colleghi del Nucleo elicotteristi, cinofili, SIO e a personale specializzato del NAS, coinvolto in attività ispettiva in alcuni bar ove è stato documentato smercio dello stupefacente. Il procedimento penale è attualmente nella fase delle indagini preliminari e i predetti indagati sono da considerare non colpevoli fino a sentenza di condanna divenuta irrevocabile.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

11 COMMENTI

  1. Uno trovato con 7kg di droga in casa può essere “non colpevole” ? Non ho dubbio che in Italia potrebbe anche finire assolto, visto quanto i nostri legislatori siano stati abili negli anni a fornire centinaia di cavilli per fare invalidare i processi. Ma in questo caso i fatti accertati superano già qualunque “verità processuale”. Com’è che i nomi si fanno solo quando c’è da colpire qualche politico, altrimenti si aspettano le sentenze di terzo grado?

  2. Bravi i cc .ma credo che quella sia solamente un puntino microscopico , confronto alle quantità che entrano nel nostro paese.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.