SPARATORIA DI GIAVENO, IL PM HA FATTO UN SOPRALLUOGO ALL’AQUILA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Foto da Repubblica Torino

GIAVENO – Giovedì mattina la procura di Torino ha effettuato un sopralluogo all’Aquila, nel piazzale dove il 13 gennaio è avvenuta la sparatoria in cui ha perso la vita il motociclista valsusino Alessandro Gino. Per oltre 5 ore il pm Smeriglio ha analizzato i dettagli insieme agli esperti di balistica e agli avvocati della difesa, assistiti dai loro consulenti. Il sopralluogo è durato dalle 10 alle 15.30: è stata “ricostruita” la dinamica di quella tragica notte, disegnando sul piazzale i vari cerchi dei rilievi attorno ai proiettili sparati da Eric Romano, il 20enne ancora in carcere insieme al padre Claudio e al cugino Manuel con l’accusa di omicidio aggravato e tentato omicidio (durante la rissa era stato investito con l’auto anche un altro motociclista). Un elemento importante riguarda la direzione dello sparo: inizialmente era emersa l’ipotesi che il colpo mortale contro Gino fosse stato indirizzato direttamente alla testa, mentre analisi più approfondite da parte del medico legale Testi avrebbero avvalorato la tesi che il proiettile mortale sarebbe arrivato di rimbalzo.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.