SPARATORIA DI GIAVENO, MORISCIANO CONDANNATO A 11 ANNI DI CARCERE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

GIAVENO – La corte d’Appello di Torino ha condannato ad 11 anni di reclusione Manuel Morisciano per concorso anomalo nell’omicidio del biker Alessandro Gino, ucciso da un colpo di pistola (di rimbalzo), e per il tentato omicidio di un altro biker. L’episodio risale al 12 gennaio 2017 sul piazzale dell’Aquila, a Giaveno.

La corte d’Appello ha ribaltato la sentenza di primo grado, dove i giudici avevano assolto dalla prima imputazione e derubricato la seconda in quella di lesioni. In Appello, Manuel Morisciano, 25enne, è stato ritenuto colpevole di concorso anomalo e di tentato omicidio: alla lettura della sentenza, la mamma del ragazzo è stata colta da un malore.

Il pubblico ministero Valerio Longi aveva chiesto 16 anni di reclusione. Molto probabilmente, gli avvocati Andrea Cianci e Giampaolo Zancan, legali di Morisciano, presenteranno ricorso in Cassazione.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

    • Secondo me, avrebbero dovuto buttare via la chiave sia per lui che suo padre!!!!! Hanno ucciso un bravo ragazzo e un buon padre di famiglia per una stupidagine!!!!!!

  1. La corte d’Appello di Torino ha condannato ad 11 anni di reclusione Manuel Morisciano per concorso anomalo nell’omicidio del biker Alessandro Gino, ucciso da un colpo di pistola (di rimbalzo), e per il tentato omicidio
    Dana Lauriola 2 anni per aver parlato con un megafono!!
    QUESTA è LA GIUSTIZIA ITALIANA||

  2. Fanno letteralmente schifo tutti quelli coinvolti nell`omicidio.
    Ergastolo e pignoramento dei beni a tutte le famiglie dei diretti interessati… … vadano a viveresotto un ponte! Nel frattempo invece, questi continuano le loro attivita` commerciali, lavori, vita sociale mentre una persona e` morta. Che schifo.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.