STASERA A CONDOVE INIZIA IL CINEMA IN VERTICALE, CON IL RECORDMAN NICO VALSESIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Il Valsusa Filmfest presenta “Al via il XVIII CINEMA IN VERTICALE” con il recordman di trail running NICO VALSESIA
e con il fotografo naturalista DANTE ALPE.

XVIII Edizione – dall’11 febbraio al 2 aprile 2016 a Caprie, Condove, Giaveno, Gravere, Orbassano, San Giorio di Susa, Salbertrand, Sant’Antonino di Susa e Villar Dora.
Ingressi gratuiti – www.valsusafilmfest.it

15 appuntamenti in 7 comuni della Valle di Susa e in 2 Comuni della Val Sangone con filmati su tematiche legate alla montagna, alla sua cultura e ai suoi sport, presentati e dibattuti con autori, protagonisti ed esperti.
Tra gli ospiti Nico Valsesia, Roberto Mantovani e Carlo Alberto “Cala” Cimenti.

Si svolge nel periodo compreso tra l’11 febbraio ed il 26 marzo 2016 la XVIII edizione di “Cinema in Verticale”, rassegna sul cinema e la cultura di montagna che viene organizzata dall’associazione Gruppo 33 di Condove come anteprima del Valsusa Filmfest, festival sul recupero della memoria storica e sulla difesa dell’ambiente la cui XX edizione si svolgerà nel mese di aprile.

La rassegna affronta varie tematiche legate alla montagna come l’alpinismo e altri sport legati alla verticalità, l’esplorazione, la salvaguardia dell’ambiente e delle specie animali, la cultura, la vita e le abitudini di piccole e grandi comunità montane. In ogni appuntamento, oltre alla proiezione di filmati, sono presenti ospiti quali autori e protagonisti delle immagini, alpinisti, guide alpine, scrittori ed esperti per dibattere ed attualizzare i temi.
La rassegna è stata ideata come anteprima del Valsusa Filmfest nel 1999 per riservare attenzioni e riflessioni specifiche alla montagna che per gli abitanti della Valle di Susa riveste significati importanti. Nel corso degli anni è diventato un appuntamento molto atteso che richiama un numeroso pubblico e svolge anche un’importante funzione di aggregazione e divulgazione culturale.

I 15 appuntamenti, sempre ad ingresso gratuito, si svolgeranno nei Comuni di Caprie, Condove, Gravere, San Giorio di Susa, Salbertrand, Sant’Antonino di Susa e Villar Dora in Valle di Susa e nei Comuni di Giaveno e Orbassano nella limitrofa Val Sangone.
Gli ospiti sono Nico Valsesia, Marzio Nardi, Stefano Cordola, Roberto Mantovani, Linda Cottino, Carlo Alberto “Cala” Cimenti, Stefano Rogliatti, Dante Alpe, Alberto Bolognesi, Il gruppo 71° Parallelo e Luigi Cantore.

La rassegna si aprirà giovedì 11 febbraio con Nico Valsesia, che presenta al Cinema Comunale di Condove, con supporto di fotografie e filmati, le sue imprese “Salar” e “Aconcagua 7000” con le quali ha stabilito record mondiali e alle quali ha partecipato Giovanni Storti del celebre trio Aldo Giovanni e Giacomo, che da anni lo segue con il fondamentale ruolo di “motivatore speciale”. Nico Valsesia, maestro di sci, runner, trailer, ciclista, ideatore e organizzatore di gare, è il più noto rappresentante italiano di trail running, uno sport che si differenzia dal ciclismo su pista e su strada in quanto si effettua su sentieri che sono abitualmente usati per l’escursionismo e perciò molto faticoso.
Nel luglio del 2012, con il progetto “Salar” fu il primo uomo al mondo, in compagnia di Marco Gazzola, a compiere la traversata no stop di corsa del Salar de Uyuni, in Bolivia compiuta in 19 ore. Il progetto “Aconcagua 7000” è stato realizzato il 24 gennaio 2015 con il record mondiale sul massimo dislivello positivo bike + run sul percorso Viña del Mar (0 mt. slm) – cima dell’Aconcagua (6963 mt.slm).

Venerdì 12 Febbraio, nella sede del Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand alle ore 21, il Consorzio Forestale Alta Valle Susa presenta l’esperto fotografo naturalista Dante Alpe con ”Viaggio nella Natura – Frammenti di vita in Valle di Susa”, presentazione del suo ultimo libro fotografico con la proiezione di una selezione di bellissimi scatti del limitrofo territorio montano.

Nico Valsesia sarà ospite della rassegna anche il 25 febbraio nella sede Cai di Giaveno in cui ripresenterà “Salar” e “Up to summit”, la sua impresa del 2013 in cui ascese il Monte Bianco partendo da Genova e battendo il record mondiale dopo 300 km in bicicletta, 16 km a piedi e 4800 metri di dislivello nell’incredibile tempo di 16 ore e 35 minuti.
La storica collaborazione con il Trento Film Festival si concretizzerà il 19 febbraio a San Giorio di Susa con l’organizzazione di una serata nel corso della quale verranno proiettati quattro dei più bei filmati presentati nel corso dell’ultima edizione, la 63a, del rinomato festival.

Nei restanti appuntamenti Marzio Nardi parlerà di “Arrampicate in ValSusa”, Stefano Cordola presenta il libro “Acqua addormentata”, Roberto Mantovani e Linda Cottino presentano ”Dell’amore e dell’alpinismo, la storia di Ninì”, film di Gigi Giustiniani vincitore della 63a Genziana d’oro, il gruppo 71° Parallelo presenterà splendide immagini realizzate in Islanda e Patagonia, Carlo Alberto “Cala” Cimenti presenta il progetto “Italian Snow Leopard” sulla conquista del Communism Peak in Tajikistan, Stefano Rogliatti presenta il documentario “Vard ‘l Beu”, la guida alpina Alberto Bolognesi racconta la sua vita in montagna e Luigi Cantore presenta il docufilm “La grappa del Forte di Gravere”.

Il programma dettagliato sarà presto consultabile in www.valsusafilmfest.it

L’associazione Gruppo 33 di Condove organizza Cinema in Verticale in collaborazione con Valsusa Filmfest, ‘Trento Film Festival 365’, i CAI di Bussoleno, Giaveno e Orbassano, il Centro Polisportivo ‘La Sosta – Climb Cafè’ e con il patrocinio dei comuni di Caprie, Condove, Gravere, Orbassano, San Giorio di Susa, Salbertrand, Sant’Antonino di Susa e Villar Dora.

image

Giovedì 11 febbraio 2016 ore 21:00
Cinema Comunale, piazza Martiri della Libertà 13, CONDOVE (ingresso gratuito)

Serata dal titolo “La fatica non esiste”
NICO VALSESIA presenta “Salar” e “Aconcagua 7000”.

Il più noto rappresentante italiano di trail running presenta, con supporto di fotografie e filmati, la sua impresa “Salar” del 2012 e la recente “Aconcagua 7000” con le quali ha stabilito record mondiali della disciplina.

La XVIII edizione di CINEMA in VERTICALE si aprirà giovedì 11 febbraio a Condove con Nico Valsesia, che presenta, con supporto di fotografie e filmati, le sue imprese “Salar” e “Aconcagua 7000” con le quali ha stabilito record mondiali e alle quali ha partecipato Giovanni Storti del celebre trio Aldo Giovanni e Giacomo, che da anni lo segue con il fondamentale ruolo di “motivatore speciale”.

Nico Valsesia, maestro di sci, runner, trailer, ciclista, ideatore e organizzatore di gare, è il più noto rappresentante italiano di trail running, uno sport che si differenzia dal ciclismo su pista e su strada in quanto si effettua su sentieri che sono abitualmente usati per l’escursionismo e perciò molto faticoso.

Salar
Nel luglio del 2012, con il progetto “Salar” fu primo uomo al mondo, in compagnia di Marco Gazzola, a compiere la traversata no stop di corsa del Salar de Uyuni, in Bolivia compiuta in 19 ore: un altopiano a 3.600 mt slm formato da un immenso deserto salato; una corsa durata 19 ore. A seguire i runner lungo il percorso, un fuoristrada d’appoggio con il resto del team: Morgan Bertacca (regista), Luca Vismara (osteopata), Giovanni Storti (sostegno morale). Una corsa fantastica in un paesaggio difficile da descrivere, e persino da immaginare.

Aconcagua 7000
Dopo il successo del record mondiale stabilito nel 2013 sul percorso Genova-Monte Bianco bike + run (massimo dislivello positivo disponibile in ambito europeo), Nico ha “alzato il tiro”: il 24 gennaio 2015 il progetto ACONCAGUA 7000 è diventato una realtà, con il record mondiale sul massimo dislivello positivo bike + run sul percorso Viña del Mar (0 mt. slm) – cima dell’Aconcagua (6963 mt.slm).
Partito alle 17 del 23 gennaio dalla spiaggia di La Ventana, nei pressi di Viña del Mar (Cile), Nico ha percorso in bicicletta 200 km arrivando alle 00.50 del 24/1 a Los Horcones, a quota 2900, all’ingresso del Parco dell’Aconcagua. Da qui, proseguendo a piedi, ha raggiunto la stazione intermedia di Plaza de Mulas (ore 05.40, 4300 mt slm) raggiungendo poi alle 15.41 la cima dell’Aconcagua a 6963 mt slm. Tempo totale: 22 ore e 41 minuti, per un totale di 235 km e 7.000 metri di dislivello positivo. Record del mondo per un risultato mai conseguito in precedenza.

Nico Valsesia sarà ospite della rassegna anche il 25 febbraio nella sede Cai di Giaveno in cui ripresenterà “Salar” e “Up to summit”, la sua impresa del 2013 in cui ascese il Monte Bianco partendo da Genova e battendo il record mondiale dopo 300 km in bicicletta, 16 km a piedi e 4800 metri di dislivello nell’incredibile tempo di 16 ore e 35 minuti.

Nico Valsesia
È nato nel 1971 a Borgomanero, dove vive e gestisce un negozio specializzato di ciclismo. Ma fa anche molto altro: maestro di sci, runner, trailer, ciclista, ideatore e organizzatore di gare. Attività che lo portano spesso in giro per il mondo, per mettersi alla prova su sfide sempre diverse, per conoscere nuovi luoghi e nuove esperienze. Si impegna sempre a dare il meglio; ma soprattutto si impegna a fare in modo che tutto questo resti in primo luogo un divertimento, per lui e per gli amici che compongono il suo team. I record, a volte, nascono proprio così: per il puro piacere di fare le cose, e di farle bene. Il resto non è un problema, come dice il motto che si è scelto: la fatica non esiste.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.