STASERA A SUSA IL GRAN FINALE DEL VALSUSA FILMFEST CON L’ATTORE ELIO GERMANO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Elio Germano

 

 

 

 

 

 

DALL’UFFICIO STAMPA DEL VALSUSA FILMFEST

 SUSA – Giunge al termine la XXI edizione del Valsusa Filmfest, festival sui temi del recupero della memoria storica e della difesa dell’ambiente che da 21 anni anima un territorio aperto all’incontro e al confronto culturale che in questa edizione si svolge in 12 comuni della Valle di Susa, oltre che a Torino. Il 19 maggio, dalle ore 21 al Salone Rosaz di Susa, ci saranno le premiazioni delle opere vincitrici delle varie sezioni di concorso in un evento in cui saranno ospiti Marco Aime, Linda Cottino, Marco Revelli, Livio Pepino, Elio Germano e Tomaso Montanari.

Ci sarà un passaggio del testimone fra il Valsusa Filmfest, nella persona della neo presidente Linda Cottino, ed il Festival Alta Felicità nella persone di Elio Germano, attore vincitore tre David di Donatello ed altri importanti premi. La seconda edizione del Festival Alta Felicità, che organizza un’anteprima all’arena di Susa la terza domenica di giugno, si svolgerà dal 27 al 30 luglio a Venaus. Il festival musicale viene organizzato dal Movimento No Tav.
L’evento del 19 maggio avrà anche un altro importante protagonista in Tomaso Montanari che presenta il suo ultimo libro “Cassandra muta. Intellettuali e potere nell’Italia senza verità”, uscito in tutte le librerie lo scorso 10 maggio ed edito da GruppoAbele per la collana i Ricci. Il libro sarà commentato dagli amici e studiosi Marco Aime, Marco Revelli e dal direttore delle edizioni del Gruppo Abele Livio Pepino.

 

 

 

 

 

Il 21 maggio invece si svolge a Bussoleno la seconda edizione del Trail “Sentieri Partigiani”, Trail Uips valido per il 6° circuito Trail Piemonte  2017, organizzato dalla Podistica Bussoleno in collaborazione con il Valsusa Filmfest e l’Anpi. Trail e camminata podistica sui sentieri montani della Resistenza ai confini e all’interno del Parco Orsiera Rocciavrè in un percorso ad anello di 17 Km. con 1000 mt. di dislivello per riscoprire le vecchie vie di risalita dei partigiani. Sono previsti due ristori lungo il percorso: il primo dopo circa 6 km in località Gros ed un secondo al rifugio Amprimo al 9° Km. Il percorso partendo da Mattie procede verso i Giordani ed i Tignai fino alla borgata Ballai dove si risale il vecchio sentiero che porta al Gros, si continua verso il Cervetto ed il rifugio Amprimo passando in località Pra Mean accanto alla targa a ricordo del combattimento della 106° Brigata Garibaldi contro le forze nazifascista del dicembre 1944; attraversando la piana si giunge poi passando dalla Comba fino alle Toglie per scendere nuovamente a Mattie.
Tutte le informazioni in http://podisticabussoleno.wixsite.com/runner

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.