STATALE 23 DEL SESTRIERE, TRANSITO VIETATO AI MEZZI PESANTI DA CHAMPLAS DU COL

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO

SESTRIERE – Limitazioni al traffico sulla Strada Provinciale 23 del Sestriere, in prossimità dell’abitato della frazione di Champlas du Col. A causa di un parziale cedimento della sede stradale è stato istituito il divieto di transito dal Km 95+300 al 95+800 per i veicoli di peso superiore ai 120 quintali.

Per tutti gli altri veicoli è in vigore il limite di velocità di 20 km orari. Il transito degli autobus del trasporto pubblico locale è stato deviato sulla Provinciale 215, che unisce Cesana Torinese e Sestriere passando per Sauze di Cesana e Grangesises.

Il restringimento della carreggiata è indicato dall’apposita segnaletica m entre la situazione è monitorata dal Servizio Viabilità della Città Metropolitana.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. A pochi giorni dall’imperdibile Giro d’Italia FiloSionista chi di dovere si accorge di una strada sconquassata da tempo con vistosi cedimenti da Fenestrelle in su.
    Eredità, manco a dirlo, dei pessimi lavori eseguiti in occasione di Torino 2006.
    Rimanga a disposizione degli addetti ai lavori l’auspicio che il Colle delle Finestre resista agli escavatori che stanno tentando di riaprirlo, costringendoli a deviare altrove la prestigiosa tappa.

  2. ormai non rispettiamo piu nemmeno le montagne le loro strade e i loro tempi di preparazione naturale allo scioglimento e agibilita di una strada che e piu uno scenario che un collegamento , il prossimo anno mi aspetto una tappa roma cagliari con conseguente allargamento delle acque x transitare costa costa

  3. Sono 40 anni che passo su questa strada e da sere questo tratto e’ oggetto di deformazioni e smottamenti.
    Evidentemente, in 40 anni, non sono mai stati fatti interventi efficaci.

    Sig. Sindaco di Sestriere: invece di pensare ad asfaltare la strada del Col Basset, rovinando l’habitat di centinaia di animali e il paesaggio naturale, cortesemente concentri sforzi e risorse alla manutenzione delle strade asfaltate esistenti. Con sentito ringraziamento da parte di tutti coloro che sono costretti a percorrere le strade del comprensorio in tutte le condizioni metereologiche e vorrebbero farlo in sicurezza senza doversi, molto spesso, affidarsi a preghiere e scongiuri prima di mettersi in marcia.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.