STRAGE DI BERLINO, L’ATTENTATORE È PASSATO IN TRENO DALLA VALSUSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

BARDONECCHIA – È passato da Bardonecchia con il Tgv il ricercato numero uno in Europa, l’attentatore di Berlino. Anis Amri, il tunisino autore della strage di Berlino rivendicata dall’Isis, è passato dalla Valsusa e da Torino prima di raggiungere Milano e Sesto San Giovanni, dove nella notte tra giovedì 22 e venerdì 23 dicembre, è stato ucciso nel corso di un conflitto a fuoco con la polizia.
Nello zaino dell’uomo che il 19 dicembre ha lanciato un camion sulla folla dei mercatini di Natale a Berlino, uccidendo 12 persone, è stato trovato un biglietto del treno dalla Francia. L’uomo infatti ha preso un treno ad alta velocità da Chambéry alle 17,44 ed è transitato a Bardonecchia alle 19,13 e alla stazione di Oulx-Cesana-Claviere-Sestriere alle 19,23. È arrivato a Torino alle 20,18, e dalla stazione di Porta Susa ha preso il treno regionale delle 22,54 per Milano, dove è arrivato attorno all’una di notte. L’attentatore è stato identificato dalle impronte digitali e dalla misura del volto. Amri, arrivato in treno dalla Francia, appena uscito dalla stazione ferroviaria, è stato controllato dalla polizia: appena fermato, ha urlato “Allah Akbar”, poi ha sparato contro gli agenti colpendone uno alla spalla, prima di essere ucciso.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

    • Però se passi con la ztl attiva lì ti vedono e ti fanno la multa…dove c’è da guadagnare funziona tutto ma se non c’è nulla da incassare lasciamo liberi i criminali. Che mierda..

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.