SUSA: ANCHE IL COMICO GIOVANNI STORTI PARTECIPA ALLA GARA “REDBULL K3”, FINO AL ROCCIAMELONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

SUSA – Siamo agli sgoccioli: mancano ormai pochi giorni alla terza edizione della RedBull K3, la mitica competizione voluta da Nico Valsesia, Maurizio Scilla e Marco Abbà. 3.036 metri di dislivello positivo in poco meno di 10 km (9,7 per la precisione): è la gara di triplo chilometrico verticale che questo week end, sabato 30 e domenica 31 luglio, si svolgerà a Susa, prendendo il via da centro città, con traguardo in vetta al Rocciamelone, a 3.538 metri di quota. L’ospite d’eccezione sarà anche quest’anno Giovanni Storti, del popolare trio comico “Aldo, Giovanni e Giacomo”: grande appassionato di trail running e di montagna, Giovanni si cimenterà nella gara concorrendo al fianco dei top runner.

image

Il terzo anno porta con sé alcune novità, come l’introduzione delle nuove formule K1 (chilometro verticale – dislivello di 1180 m e sviluppo metrico di 4500 m) e K2 (doppio chilometro verticale – dislivello di 2330 m e sviluppo metrico di 8000 m), che consentiranno agli specialisti delle diverse distanze di concorrere in differenti classifiche al fianco dei top runner.

Due check point posizionati lungo il tracciato, dei veri e propri cancelli ad eliminazione, posti a 1.670 metri di quota il primo, 2.850 metri il secondo, faranno in modo che solo il 20% dei partecipanti potrà impegnarsi nell’ultima parte di salita fino alla vetta.

La RedBull K3 ha rivoluzionato lo scenario della corsa in montagna ed è riconosciuta come punto di riferimento nella scena mondiale delle vertical race, perché è una gara unica, ricca di storia e fascino. Da sempre gli abitanti della Val Susa portano un grande rispetto per il Rocciamelone, l’unico posto al mondo dove è possibile correre un triplo chilometro verticale con 10 chilometri di sviluppo orizzontale: questa gara celebra tutti coloro che hanno il coraggio di mettersi alla prova.

Vedremo se quest’anno la stella del team Salomon Remì Bonnet si riconfermerà vincitore: l’atleta aveva stravinto la scorsa edizione, arrivando in vetta in 2h01’57” demolendo così il precedente primato di Marco Moletto (2h06’30”). Le donne dovranno fare i conti con il primato di Laura Orgué, che – con 2h31’45 – ha scritto per due volte consecutive il suo nome nell’albo d’oro.

(Foto redbull.com)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.