SUSA, ECCO I PROGETTI DEL COMUNE PER FAR RINASCERE CASERMA HENRY E LA CASERMA CASCINO / FOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ARIANNA RICHIERO

SUSA – Si torna a parlare dei progetti per rinnovare e migliorare la Città di Susa, presentati recentemente dall’amministrazione di Sandro Plano.
Vediamo nel dettaglio le future progettualità legate alla Caserma Clemente Herny di piazza d’Armi e alla Caserma Antonio Cascino in via Brunetta.

NELLA CASERMA HERNY L’AGENZIA DELLE ENTRATE

Il Comune di Susa ha intenzione di recuperare la Caserma Clemente Herny, un edificio sito in posizione centrale in una delle piazze più frequentate della Città che è attualmente di proprietà del demanio.
Al momento una parte del fabbricato ospita la Guardia di Finanza, mentre l’altra riversa purtroppo in un pessimo stato di conservazione ed è abbandonata da tempo.
I progetti dell’amministrazione segusina sulla struttura sono molti, ancora tutti in fase di definizione dato che l’ampio fabbricato non è attualmente ancora iscritto al patrimonio comunale.
“La nostra progettualità è collocare all’interno della Caserma Henry uffici pubblici come l’Agenzia delle entrate, la Camera di commercio e altre realtà di questo tipo – spiega il sindaco Sandro Plano – La vicinanza alla stazione ferroviaria e il grosso parcheggio di piazza d’Armi renderebbero questi servizi facilmente e comodamente raggiungibili”.

ECCO LA CASERMA CLEMENTE HERNY:

DIVERSE IDEE SULLA CASERMA CASCINO: OSTELLO A BASSO COSTO, POLO DELLA PROTEZIONE CIVILE O VENDITA AI PRIVATI

Un altro progetto dell’amministrazione di Susa riguarda la Caserma Antonio Cascino, ex proprietà demaniale acquisita al patrimonio comunale. Una sezione della struttura è utilizzata dai Vigili del Fuoco, per la restante parte tante idee in ballo: far decollare un progetto di residenza o ospitalità a basso costo (che potrebbe rivolgersi non solo a scolaresche, ma anche fungere da spazio per il pernottamento di gruppi che partecipano a eventi e manifestazioni organizzati a Susa e in valle), la creazione di un polo di Protezione Civile arricchito da un centro di addestramento, la collocazione della sede del COM Centro Operativo Misto che attualmente trova spazio nel Palazzo municipale e la destinazione dell’area a privati interessati a investire.

ECCO LA CASERMA ANTONIO CASCINO:

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.