SUSA, FESTEGGIATA SANTA BARBARA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’ASSOCIAZIONE NAZIONALE MARINAI D’ITALIA

SUSA – Nella giornata di ieri, domenica 1 dicembre, si sono svolti a Susa i festeggiamenti in onore di Santa Barbara, patrona della Marina, a cura dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia (sezione Valsusa gruppo “E. Picchio”) con il patrocinio del Comune segusino.

Dopo la messa officiata da Don Ettore De Faveri, i marinai hanno distribuito il pane della carità benedetto. Il corteo, con in testa il sindaco, le autorità e le associazioni militari e civili con i loro vessilli, ha attraversato il centro storico fino al monumento dedicato ai caduti di tutte le guerre accompagnati dalla musica della banda di Giaglione.
Dopo l’alzabandiera, si è depositata un’ancora di alloro ai piedi della scultura. Una delegazione di marinai, infine, ha raggiunto il cippo dedicato ai caduti del mare deponendo un omaggio floreale.
Il presidente della sezione Marinai ha ringraziato il sindaco, l’ammiraglio Telmon, decorato con la medaglia d’oro al valore civile e residente nel comune di Susa, il C.F. Miretti (in servizio presso il comando della Marina di Roma), la banda, le associazioni militari e civili e i cittadini presenti nonostante il tempo inclemente.
Il sindaco Giuseppe Genovese ha ricordato i legami strettissimi che il nostro territorio ha con la marina, dall’ammiraglio Agnès des Geneys di Chiomonte (fondatore della Regia Marina Sarda) fino alle forniture che grosse ditte presenti sul territorio davano alla Marina. Inoltre, ha sottolineato che non mancherà occasione in futuro per una più ampia collaborazione con il gruppo nel campo delle attività di competenza.
Finita la cerimonia, il gruppo si è diretto presso l’agriturismo San Giuliano per il pranzo di gala e l’immancabile piccola lotteria sempre presente in occasione della festa di Santa Barbara. Durante il pranzo al sindaco è stato donato, in ricordo di questa giornata, il “crest” simbolo del gruppo Marinai Valsusa.
Inoltre il Cavaliere Cesare Olivero Pistoletto recentemente ha dovuto lasciare la carica di Presidente del gruppo ANMI Valsusa per raggiunti limiti di età e cumulo di tre mandati consecutivi. Pistoletto è stato insignito da parte della presidenza nazionale della carica di Presidente Emerito del gruppo per aver svolto onorevolmente e in maniera proficua il suo lungo mandato.
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.