SUSA, IL COMUNE APPROVA IL MERCATO “STABILE” IN PIAZZA D’ARMI E L’UTILIZZO DELLE NUOVE CAMERE MORTUARIE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di ARIANNA RICHIERO

SUSA – É tempo di consiglio comunale a Susa, questa sera alle 20.30 maggioranza e minoranza si ritrovano sui banchi della sala consiliare di via Palazzo di Città.
Tre i punti all’ordine del giorno: oltre all’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, il consolidamento del mercato settimanale del martedì in piazza della Repubblica e l’approvazione della convenzione con l’ASL TO3 per l’utilizzo delle camere mortuarie del presidio ospedaliero di Susa.

Questa sera la collocazione del mercato segusino, dopo più di dieci anni, da provvisoria diventa definitiva e stabile: verrà votata la delibera che consolida il mercato del martedì in piazza d’Armi. Nel 2004 infatti l’amministrazione segusina, già guidata da Sandro Plano, aveva deciso di spostare i circa 130 ambulanti dal centro storico in piazza della Repubblica, per permettere i lavori di risistemazione di piazza Savoia. Da allora i banchi sono rimasti in piazza d’Armi e con il voto di questa sera si ufficializzerà lo spostamento ormai datato.
“Il mercato nel centro storico è sicuramente bello da vedere e caratteristico, ma esigenze legate alla sicurezza e ai servizi ci portano a optare per la collocazione in piazza della Repubblica – spiega il sindaco di Susa – É stata anche rifatta la graduatoria per l’assegnazione dei posti, che prevede alcune variazioni nella disposizione dei banchi”.

Il terzo punto all’ordine del giorno del consiglio comunale riguarderà la convenzione con l’ASL TO3 per l’utilizzo delle camere mortuarie. Si voterà l’accordo che mette a disposizione di Susa (e degli altri comuni aderenti) le camere mortuarie del presidio ospedaliero di Susa per il ricovero e la custodia delle salme, nei casi in cui venga deciso di non consegnare il corpo alla famiglia, per ulteriori accertamenti o per eventuali riscontri autoptici.
La convenzione, che avrà durata fino al 01/02/2025, prevede la corresponsione da parte dei comuni firmatari di una tariffa per ogni salma accolta, fino alla copertura delle spese per l’allestimento a camere mortuarie dei locali ubicati al piano seminterrato della nuova ala dell’ospedale di Susa.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.