SUSA, IL SINDACO REPLICA SUL CIRCO: “NULLA DI IRREGOLARE, L’ASL HA GIÀ FATTO I CONTROLLI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SUSA – Dopo la pubblicazione su ValsusaOggi del comunicato della Lega Anti Vivisezione di Torino contro il Circo Martin, il sindaco Sandro Plano replica a proposito della richiesta di un intervento da parte dell’Asl, spiegando che non si sono ravvisate irregolarità. Il primo cittadino ha diffuso l’informazione attraverso questo post sulla sua pagina Facebook:

“Il 3 maggio il Servizio veterinario dell’AslTo3 ha fatto una visita per la vigilanza igienico-sanitaria su animali, ricoveri e mezzi di trasporto del Circo Martin attendato nel piazzale ex Assa. Dal verbale trasmesso si rileva la rispondenza ai requisiti di legge dei mezzi di trasporto e i certificati di idoneità dei conducenti e dei guardiani a addetti alla gestione degli animali a loro affidati. Si legge altresì che “…gli animali non manifestavano alcuna sintomatologia riconducibile a patologie, malessere e/o disagio…”. Il veterinario ufficiale conclude: “Non si sono ravvisate irregolarità”. 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

9 COMMENTI

  1. E ti pareva… i veterinari dell’Asl sono gli stessi che hanno stabilito che i 5 cani aggressivi del signore di Bussoleno, di cui 2 hanno bellamente sbranato la mia povera cagnolina tenuta al guinzaglio, stanno benissimo… Staranno anche bene di salute, ma sono aggressivi e pericolosi…Io non finirò mai di ringraziare i passanti che il 06 marzo 2017 hanno aiutato mio marito a liberare la povera Lara dai 2 molossi aggressori (ne è uscita con 6 costole fratturate, un polmone bucato e morsicature ovunque, gola compresa) e la clinica veterinaria di Avigliana gestita dal Dott. Montafia, che a notte inoltrata e con 3 ore di intervento, ha salvato la vita alla mia cagnetta… Ma il servizio veterinario dell’Asl che non si è premurato di iscrivere quei 5 cani nel registro dei cani morsicatori, obbligandoli a uscire di casa con la museruola, non ha certo fatto il lavoro che avrebbe dovuto fare. Sicuramente pensano che tanto hanno SOLO aggredito un altro cane. A parte che per me la cagnolina fa parte della famiglia, ma il servizio veterinario iscrive i cani nel registro dei cani morsicatori solo se aggrediscono una persona? Se a condurre il cane invece di mio marito ci fosse stato un bambino, se lo sarebbero mangiato… Bo, non capisco, mi sembra che viga la legge del più forte, il cane grosso mangia quello piccolo e nessuno fa nulla, è più facile dichiarare che i 5 cani stanno bene, che costringerli ad uscire in passeggiata con una museruola in maniera da non costituire un pericolo mortale per gli altri cani e i passanti… e comunque, gli animali del circo danno eccome segni di nervosismo, l’altra sera uno dei procioni che ho osservato per almeno 15 minuti, continuava ad andare avanti e indietro lungo il perimetro della gabbia cercando un varco per uscire… Ma se proprio devono restare in gabbia, che si abbia almeno al pietà di approntare per loro un posto con paglia ed erba come fondale e con degli alberi che facciano ombra, non basta una tenda di plastica che ripari eventualmente dalla pioggia… Se comincia a fare caldo, non mi si dica che un animale vive bene senza ombra e con la ghiaia bollente sotto i piedi…

    • Cosa centra con la problematica del circo, tra l’atro problematica inesistente montata su da persone che hanno loro delle gravi problematiche esistenziali:
      basta con queste Cazzate

      • C’entra che purtroppo il servizio veterinario dell’Asl non ha poi così a cuore il benessere animale, che si tratti di un cagnolino sbranato o di un procione chiuso in gabbia sulla ghiaia e sotto il sole, non mi sembra che facciano molto, tutto qua… Questo perchè in Italia non ci sono leggi che tutelino il cittadino da cani potenzialmente pericolosi come pitbull, rotweiler etc, quindi pare che sia tutto normale se ti sbranano il cagnolino tenuto al guinzaglio, come, sempre secondo le leggi italiani, a quanto pare è ancora normale che animali selvatici o da cortile, per fare bella presenza in un circo, siano esposti per mesi al caldo eccessivo piuttosto che al freddo, senza adeguati ripari, senza erba, senza alberi, chiusi tra le sbarre in spazi angusti… Sarebbe ora che i circhi facessero a meno degli animali, che gli animali tornassero in parchi custoditi nei Paesi di origine, e che ci fosse più rispetto per tutte le creature viventi, perchè anche se non parlano, respirano e soffrono proprio come noi…

    • Sicuramente sono molto più competenti di te visto che non conosci nemmeno la riproduzione del canguro…non sai cosa significa la parola cortisolo …non conosci la differenza tra WILD e TAMED…se tu ti ritieni più competente di una intera comissione Asl veterinaria vuol dire che siamo alla frutta.

  2. I circhi con animali sono una vergogna. Sono altamente diseducativi, i bambini devono crescere con il rispetto e l’amore per gli animali, non con l’idea che sono oggetti da sfruttare per ritorno economico. Nei circhi ci dovrebbero essere i giocolieri, gli acrobati, ecc. persone che fanno arte in movimento.Lasciamo stare questi poveri animali e riportiamoli in Natura liberi di fare la vita che meritano.

  3. QUANDO C’è BISOGNO DEGLI ANIMALISTI NON SI TROVANO MAI QUANDO ARRIVA UN CIRCO SPUNTANO FUORI GLI ANIMALISTI ANDATE A FARE INCULO CHE MEGLIO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.