SUSA INAUGURA L’OASI BLU PER I BIMBI AUTISTICI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

da CAMBIAMO SUSA GRUPPO CONSILIARE (Pubblicato su Facebook)

SUSA – Nella serata di venerdì 16 settembre più di trecento persone erano presenti in via Palazzo di Città per l’inaugurazione della sede Oasi Blu di Susa per tutti i bambini affetti da autismo.

IL RINGRAZIAMENTO DELL’ASSOCIAZIONE

“Con gli occhi ancora pieni di lacrime di gioia per aver inaugurato la prima Oasi Blu insieme ai
tantissimi intervenuti, il Presidente dell’Associazione Cuori Blu, Sandra Musella, ringrazia
di cuore tutto il Direttivo dell’Associazione:Ugo Parenti, Roberta Rossetti, Sara Vigna, Andrea Tomè, Gabriele Mandica, Daniela Di Tommaso, Mario Difesa, Sharon Comunale ed Erjon Maliqaj. Ringrazia immensamente la famiglia, tutti i parenti e gli amici senza i quali questo successo non sarebbe stato possibile. Nonostante la giovane età dell’Associazione Cuori Blu molto è stato fatto e moltissimo è già nei piani e questo grazie al supporto e al sostegno di enti, commercianti, singoli individui perché come amiamo sempre pensare. Siamo nati per una ragione, siamo stati mandati qui per cambiare più vite di quante se ne possano immaginare. Passiamo così tanto tempo a sperare, desiderare e pregare per un aiuto che ci dimentichiamo che forse siamo anche l’aiuto che qualche altro ha sperato, desiderato oppure pregato. Per quanto desideriamo delle risposte dobbiamo ricordarci che siamo la risposta di qualcuno e questo dovrebbe dare un senso e un valore anche nei giorni più bui. Questo mondo non è un posto facile, non dovrebbe essere così. Siamo resi più forti da tutto ciò che attraversiamo: i nostri dolori, le nostre esperienze e questo ci permettere di aiutare gli altri e tu, sei importante. Se solo sapessi qual è il tuo scopo qui. Tu sei l’ispirazione, tu sei la risposta e la domanda di tante persone, tu sei stato la ragione per sorridere, per qualcuno hai fatto domande che hanno fatto pensare e hai toccato la vita delle persone in modi che non puoi capire. Tu hai fatto eco in altre vite e non te ne rendi nemmeno conto, il tuo significato va oltre la tua comprensione. Non dubitare mai del tuo valore”.

E con queste parole che Massimo Chianello ha saputo leggere ed interpretare alla perfezione,
proseguiamo con ringraziamenti a cui teniamo particolarmente:

L’Assessore Regionale Maurizio Marrone e Alessia Leuzzi membro del suo staff.
Le consigliere regionali Sara Zambaia e Sarah Disabato.
Il Sindaco di Susa Piero Genovese e la sua Giunta Comunale.
L’Associazione Pro Susa.
Valsusaoggi e il suo Direttore Fabio Tanzilli.
Gli altri giornali locali.
I Bikers di Bikersandbeer Forautism.
Le Tupine, amiche di Venuas.
Le Creative di Venaus.
Bruna del minimarket di San Giorio di Susa.
Pierpaolo Portogallo e Andrea Manes per la partita del cuore blu.
Le suore francescane.
La Comunità I Pini.
Anna Cribari del ristorante Italia.
Carlo Perreca del ristorante Bella Napoli.
Daniele Pedrazzi dell’Osteria della Marchesa.
Matteo Pietrini del Cafe Bistrot e Pasticceria Pietrini.
Elisabetta Giagnorio di Carpe Diem.
Andrea Turio Enoteca La Crota di Ti Tin.
Mara Cossa di Pane e Amore.
La Polisportiva di Bardonecchia: Mario Difesa, Diego Merlo, Anna Boschiazzo, Enrico Boetto e la famiglia Torchio.
Per la musica: Innocente e Andrea Carbone, Giorgia Lazzaro, Francesca Chiappetta e Simone Marchese.
Per il servizio, l’allestimento e l’animazione: Arnaldo Walder, Sergio Scalzotto, Alice Odiardo, Sonia Gendusa, Gabriel Berisha, Francesco Variale, Sara Caffo, Filippo Rapetti, Alice Di Dona, Kevin Hasanaj, Stefano Godino, Mariapaola Martinasso e lo staff dell’Associazione Antares, Eros Cantafio, Roberto Mandica, Gaetano Lombardo, Livio Chiappetta, Anna Balsamo, Barbara Ariodante e Francesca dell’erboristeria Malvina.
La scuola di ballo Prestige di Eleonora Lombardo.
L’Unione Montana e il Borgo di Traduerivi.
Paolo Bergero.
Colorificio Di Blasi.

Tutti ma proprio tutti i cittadini di Susa e tutti gli intervenuti all’evento Cena in Blu – Inaugurazione Oasi Blu di Susa del 16 Settembre. Il ricavato dell’evento al lordo delle spese è di 4200 euro. I pasti non consumati sono stati donati alla Croce Rossa di Bussoleno.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Al comune non è costato nulla la cena era offerta ed i partecipèanti hanno pagato la loro quota (25€)
    Caro “autismo”, avresti proprio tu bisogno di cure. Parli perchè hai la lingua in bocca, prova anche a collegarla al cervello.!!

  2. Stupendo!!!! La prossima volta potresti andare come volontario caro contestatore così magari scopri un mondo nuovo di persone che combattono a testa alta. BRAVISSIMI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.