SUSA SI PRENDE CURA DEI SUOI “BENI COMUNI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI SUSA

SUSA – Anche se in un anno ancora difficile per l’emergenza sanitaria non si è fermato il progetto denominato “Susa SiaAmo Noi”. Sono stati sottoscritti infatti i primi patti di collaborazione tra “cittadini attivi” e Amministrazione nell’ambito del Regolamento dei beni Comuni. Tra questi, l’istituzione del Custode del Parco Pognante.

L’Amministrazione Comunale di Susa ha partecipato ad incontri con altre amministrazioni sulle tematiche della cittadinanza attiva per confrontarsi sulle diverse esperienze amministrative e provare ad immaginare iniziative comuni. Verrà presentato presto ufficialmente anche il nuovo sito Internet “Susa SiaAmo Noi”.

Ecco allora la 2ª Giornata dei Beni Comuni che vede prioritariamente impegnati nell’organizzazione l’Assessore Giuliano Pelissero, l’Assessore Antonella Colamaria e i Consiglieri Enrico Panaro e Gigi Cataldo. Associazioni, cittadini, dipendenti comunali, amministratori, beneficiari del progetto Pass, di Reddito di Cittadinanza potranno partecipare ad una giornata di festa e cittadinanza attiva che avrà lo scopo di valorizzare alcune aree della Città attraverso quelle piccole manutenzioni, pulizie, cura del verde e degli ambienti comuni non contemplati nella gestione ordinaria degli spazi e del verde pubblico.

L’Amministrazione Comunale ritiene infatti che solo attraverso azioni sinergiche tra i cittadini, le istituzioni, le associazioni di volontariato, si possano ottenere risultati duraturi nel tempo. La collaborazione dei cittadini diventa così determinante per sottolineare l’importanza dei buoni comportamenti quale contributo al miglioramento del decoro urbano. Questa seconda edizione si svolgerà prioritariamente su quattro aree della città nelle quali si concentreranno le azioni di cura del territorio:

Area archeologica
Piazzale ex ASSA
Piazzale Favro e Piazza della Repubblica
Stazione ferroviaria

L’appuntamento è per tutti sabato 30 ottobre alle ore 8 in Piazza della Repubblica. I cittadini interessati possono comunicare il proprio nominativo per l’adesione all’Ufficio Protocollo del Comune contattano il numero telefonico 0122-648306 oppure scrivere una mail all’indirizzo sport@comune.susa.to.it.

Inoltre partirà a brevissimo una campagna contro l’abbandono delle deiezioni canine attraverso alcune azioni concrete:

1) Sono state approvate dalla Giunta aumenti delle sanzioni amministrative per i comportamenti scorretti.
2) È stata emanata un’ordinanza del Sindaco (n. 47 del 14.07.2021) sull’obbligo  da parte dei proprietari dei cani di portare con sé una bottiglietta d’acqua da utilizzarsi in caso di necessità per pulire il suolo pubblico interessato dall’urina.
3) Saranno presto installati nuovi cestini per la raccolta delle deiezioni; 4. Saranno sistemati nuovi cartelli in punti strategici della Città volti a disincentivare i comportamenti scorretti.

Ricordiamoci che amare gli animali significa anche rispettare l’ambiente e comportarsi con senso civico.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. In stazione sarebbe sufficiente monitorare e sanzionare i ragazzini teppistelli che quotidianamente frequentano i treni Susa-Torino senza pagare…
    E che passano sere e notti seduti nella zona del capannone di fronte al binario. Per avere conferma basta guardare la spazzatura

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.